in

Exor e Peugeot 1810 rafforzano il loro rapporto per supportare Stellantis

EXOR e Peugeot 1810 annunciano di aver stipulato un accordo di reciproca consultazione con l’obiettivo di rafforzare Stellantis

Stellantis

In occasione della prima assemblea generale annuale di Stellantis, Exor e Peugeot 1810, due dei principali azionisti di Stellantis, hanno annunciato di aver stipulato un accordo di reciproca consultazione con l’obiettivo di rafforzare il rapporto tra le famiglie Agnelli e Peugeot e supportare Stellantis per favorire il successo del nuovo gruppo nel lungo periodo.

EXOR e Peugeot 1810 annunciano di aver stipulato un accordo di reciproca consultazione con l’obiettivo di rafforzare Stellantis

L’obiettivo dell’accordo è promuovere il libero scambio. Esso però non prevede alcun obbligo in merito all’esercizio dei diritti di voto o azioni coordinate in relazione ai rispettivi diritti e obblighi in quanto azionisti di Stellantis. EXOR e Peugeot 1810 rimarranno sempre libere di esercitare i loro diritti di voto su Stellantis in modo autonomo e indipendente, a loro esclusiva discrezione e senza essere vincolati da alcuna discussione che possa aver luogo tra di loro.

Peugeot 1810 è la società di proprietà congiunta di Peugeot Invest

Questi incontri saranno anche l’occasione per i rappresentanti delle due famiglie di discutere temi di interesse comune, come le buone pratiche nella conduzione degli affari familiari. Peugeot 1810 è la società di proprietà congiunta di Peugeot Invest e del suo azionista di maggioranza Etablissements Peugeot Frères, che raggruppa le partecipazioni in Stellantis e Faurecia, gli asset automobilistici del gruppo familiare Peugeot.

Ti potrebbe interessare: Exor afferma che le chiusure degli impianti di Ferrari, Fiat Chrysler e CNH potrebbero estendersi

Exor
Exor e Peugeot 1810 annunciano di aver stipulato un accordo di reciproca consultazione con l’obiettivo di rafforzare Stellantis

Ti potrebbe interessare: L’accordo Fiat-Peugeot porterebbe nelle casse di Exor 3,6 miliardi di euro nel 2022

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento