in ,

Alfa Romeo: il punto sulle vendite di Giulia e Stelvio in Europa dopo i primi mesi del 2021

Ecco come stanno andando le vendite di Alfa Romeo

alfa romeo vendite europa

In attesa dei dati completi del primo trimestre dell’anno, Alfa Romeo continua a viaggiare su livelli molto bassi per quanto riguarda le vendite in Europa. Il marchio ha chiuso i primi due mesi con meno di 4 mila unità vendute e con un calo del -45.5% rispetto ai dati dello scorso anno. Come abbiamo visto, inoltre, le vendite nel primo trimestre sono negative in tutti i principali mercati europei.

Andiamo ora ad analizzare i risultati di vendita dei modelli Alfa Romeo in Europa:

Vendite Alfa Romeo in Europa: lo Stelvio è il più venduto

A guidare le vendite di Alfa Romeo in Europa è ancora una volta lo Stelvio. Il SUV prodotto a Cassino ha registrato un totale di 1.097 unità vendute nel corso del mese di febbraio sul mercato europeo. Questo risultato si traduce in un calo del -21.7% rispetto ai dati raccolti nel febbraio dello scorso anno.

Per quanto riguarda il parziale annuo, invece, lo Stelvio ha registrato un totale di 2.123 unità vendute tra gennaio e febbraio in Europa. In questo caso, il SUV fa segnare un calo del -29,4% rispetto ai dati raccolti nello stesso periodo dello scorso anno.

Continua il calo inarrestabile dell’Alfa Romeo Giulia che si attesta su volumi di vendita davvero contenuti. La berlina si ferma a 332 unità vendute nel corso del mese di febbraio, con un calo del -51% rispetto ai dati registrati nel corso del febbraio dello scorso anno.

Complessivamente, nei primi due mesi del 2021, la Giulia ha registrato un totale di 620 unità vendute in Europa con un calo del -56% rispetto ai dati raccolti nello stesso periodo dello scorso anno. Ricordiamo che mentre la Giulia continua ad essere in affanno, la Giulia Quadrifoglio è stata la più venduta della sua categoria in Europa nel 2020.

Nonostante la produzione sia terminata dallo scorso mese di dicembre, la Giulietta continua a dare uno suo contributo alle vendite di Alfa Romeo. La segmento C, infatti, si attesta su volumi di vendita superiori rispetto a quelli della Giulia. A febbraio, infatti, le vendite sono state pari a 487 unità con un calo del -62%. Nel parziale annuo, invece, la Giulietta tocca un totale di 1.005 unità vendute in Europa facendo segnare un calo del -57% nel confronto con i dati raccolti nello stesso periodo dello scorso anno.

Il rilancio non arriverà prima del 2022

Alfa Romeo continuerà a viaggiare su volumi di vendita molto contenuti in Europa anche nel corso dei prossimi mesi. Una possibile ripresa del mercato europeo difficilmente contribuirà a garantire una crescita sostanziale per il marchio italiano che con una gamma composta solo da Giulia e Stelvio ha margini di miglioramento molto limitati.

Anche il restyling di Giulia e Stelvio, atteso per il 2021, servirà probabilmente a poco. L’aggiornamento dei due modelli di segmento D, secondo le ultime indiscrezioni, non includerà le varianti ibride (probabilmente le novità più attese del restyling) che arriveranno soltanto nel corso del 2022.

Tutto rimandato al 2022 anche per quanto riguarda l’Alfa Romeo Tonale. Il nuovo C-SUV della casa italiana dovrebbe essere presentato ad inizio del prossimo anno ed arrivare sul mercato entro la fine del primo semestre. A causare il ritardo del Tonale ci sarebbe la volontà di Stellantis di dare un taglio netto ai costi di produzione.

Maggiori dettagli sulle vendite di Alfa Romeo arriveranno già nel corso dei prossimi giorni con la pubblicazione dei dati completi di vendita del primo trimestre per l’Europa.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI