in

Sulla Giulia ETCR di Romeo Ferraris è stato installato il battery pack da 680 cavalli

Il team di Opera ha installato presso l’Autodromo di Vallelunga il nuovo battery pack sulla Giulia ETCR che prenderà parte al campionato Pure ETCR

Giulia ETCR

Il percorso di approdo al campionato Pure ETCR destinato a vetture esclusivamente elettriche prosegue a pieno ritmo in casa Romeo Ferraris. La compagine di Opera, dopo aver confermato che sarà Stefano Coletti il primo pilota della nuova Giulia ETCR deficitaria di Jean-Karl Vernay passato in Hyundai, ha ora installato anche l’unità relativa al comparto batterie realizzato dalla Williams Advanced Engineering in accordo col comparto propulsivo della Magalec Propulsion.

L’attività di installazione della meccanica che fornirà la potenza necessaria alla nuova Giulia ETCR di Romeo Ferraris si è svolta presso il tracciato di Vallelunga, lo stesso luogo dove si svolgeranno i prossimi test organizzati da WSC. La Giulia ETCR potrà quindi cominciare il suo naturale percorso di sviluppo e dal video diffuso su Twitter si può vedere che già la vettura ha percorso i suoi primi passi.

Occhi puntati sui primi test

I primi test che vedranno impegnata proprio la nuova Giulia ETCR assieme alle altre vetture del Pure ETCR si svolgeranno tra oggi e domani presso l’impianto dedicato a Piero Taruffi: accanto a lei ci saranno infatti le Cupra e-Racer e le Hyundai Veloster N. A Vallelunga la Giulia ETCR è stata completata sotto gli occhi di Mario Ferraris e di tutti i tecnici della officina di Opera, oltre che appunto i tecnici di Williams Advanced Engineering e Magelec: la Giulia ETCR svilupperà 680 cavalli di potenza e una coppia di 960 Nm in accordo con un peso della sola batteria fissato in 530 chilogrammi.

Giulia ETCR

“La positiva conclusione dell’installazione della batteria sulla Giulia ETCR completa una lunga fase di progettazione di questo modello. Non è stato facile, perché abbiamo riscontrato grandi difficoltà a livello logistico, ma il lavoro svolto dai nostri ragazzi è stato pressoché perfetto”, ha ammesso un’emozionata Michela Cerruti che è Operations Manager in Romeo Ferraris.

Giulia ETCR

Nonostante i rallentamenti dovuti alle differenti contingenze legate alla pandemia da Coronavirus, la Romeo Ferraris è riuscita a completare la vettura nel migliore dei modi e comunque rientrando nei tempi previsti: “sono molto emozionata personalmente perché per un costruttore privato come il nostro questo è un passo gigante e sono fiera del lavoro e della dedizione di tutti i nostri uomini. Ora in realtà inizia la parte più difficile, perché ancora una volta ci troviamo a lottare con aziende più grandi che hanno avuto tempi meno stretti di noi a disposizione. Ma non ci siamo mai tirati indietro davanti alle sfide e guardiamo con grande motivazione alle prossime settimane”, ha proseguito Michela Cerruti.

Giulia ETCR

 

Per garantire un perfetto alloggiamento alla batteria, la Giulia adotta una gabbia con nuovi punti di attacco e un telaietto che la ingloba in modo da rispettare gli standard di sicurezza preposti. Il campionato Pure Etcr comincerà proprio da Vallelunga nel weekend del 18-20 giugno e in questo momento proseguirà con Zolder, in Belgio, il 2-4 luglio quindi al Motorland Aragon, in Spagna, il 9-11 luglio, presso il tracciato cittadino di Copenhagen, in Danimarca, il 6-8 agosto e all’Inje Speedium, in Corea del Sud, il 15-17 ottobre.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento