in

Jeep spera di superare quota 10 mila consegne in Corea

Meunier capo globale di Jeep spera che nel 2021 Jeep superi quota 10 mila auto vendute in Corea

Jeep
Jeep

Dopo essere stata colpita dalla pandemia COVID-19 lo scorso anno, Jeep mira a ripristinare le sue vendite in Corea lanciando nuovi potenti modelli, tra cui un nuovissimo Grand Cherokee con propulsori diversificati. Lo ha confermato venerdì il presidente globale di Jeep.

In una video intervista con i giornalisti, il presidente di Jeep Christian Meunier ha delineato una prospettiva positiva per la casa automobilistica nel mercato coreano, evidenziando l’arrivo nel paese di due nuovi modelli Grand Cherokee e il Wrangler dicendo che faranno “una grande differenza”.

“COVID-19 è stata una sfida per noi per la fornitura di auto nel 2020, ma ho tutta la fiducia nel mondo che il 2021 sarà un anno molto bello per Jeep in Corea”, ha detto Meunier.

All’inizio di questo mese, la casa automobilistica ha presentato per la prima volta la nuova Grand Cherokee L con un’opzione per la terza fila. Il modello è previsto per il lancio nel mercato coreano nella seconda metà di quest’anno.

Nel 2020, il marchio Jeep ha venduto 8.753 unità in Corea, in calo del 14,6% rispetto all’anno precedente, secondo la Korea Automobile Importers and Distributors Association. Raggiungere la vendita di 10.000 unità è considerato una soglia importante per i marchi automobilistici stranieri in quel paese.

In confronto ad altri mercati asiatici, Meunier ha notato come la Corea del Sud abbia produttori nazionali “estremamente forti”, uniti a un vivo interesse pubblico per la tecnologia e il servizio clienti.

Per questo, è fondamentale che un marchio di importazione fornisca prodotti eccezionali per avere successo sul mercato, ha affermato.

L’accresciuta attenzione della nazione ai valori dell’equilibrio vita-lavoro si abbina anche con l’identità di Jeep, mentre la capacità dell’azienda di combinare raffinatezza e tecnologia con uno stile di vita all’aperto e l’autenticità risuona davvero con i coreani, ha aggiunto Meunier.

Il presidente di Jeep ha anche espresso grande fiducia che la nuovissima Grand Cherokee sarà in grado di competere alla pari con Genesis, il marchio di lusso della principale casa automobilistica coreana Hyundai Motor Group.

Genesis ha ovviamente molto successo in Corea, e dobbiamo dare un’occhiata molto da vicino a quello che fanno e capire i dettagli della loro strategia, in modo da poter vedere come possiamo competere meglio con loro”, ha detto Meunier.

“Penso davvero che con un prodotto come Grand Cherokee, abbiamo la capacità di competere con marchi come Genesis, perché abbiamo tecnologie molto competitive, la migliore sicurezza della categoria, un’incredibile raffinatezza e maestria, e offriamo la ‘Jeepness’ che nessun altro può offrire “.

Sulla diffusione dei veicoli elettrici, Meunier ha affermato che il suo marchio è molto impegnato nell’iniziativa e che mirerà a elettrificare tutti i veicoli Jeep entro il 2022. “L’elettrificazione è qualcosa che Jeep abbraccia completamente. E il motivo non riguarda solo la conformità, il risparmio di carburante né l’eco-compatibilità.

Si tratta della perfetta combinazione dei valori del nostro marchio e di una nuova tecnologia che ci consente di portare più capacità per la nostra Jeep “, ha detto Meunier. “Quindi vogliamo avere un ruolo di primo piano nell’elettrificazione, non un ruolo successivo, e vogliamo essere il marchio di SUV più ecologico al mondo”.

Ti potrebbe interessare: Flua! è adesso operativa in Brasile per chi vuole noleggiare un’auto Fiat o Jeep

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento