in

Nuova Jeep Grand Cherokee L offre tre sistemi di trazione integrale

Il sistema Quadra-Drive II è quellom più avanzato presente a bordo del nuovo SUV

La Jeep Grand Cherokee L annunciata recentemente promette di offrire una migliore capacità off-road con tre diversi sistemi di trazione integrale. Dopo quasi un decennio, la casa automobilistica americana ha deciso di portare il suo SUV su un nuovo percorso con una riprogettazione completa. Il modello infatti è stato costruito sulla piattaforma Giorgio utilizzata per la prima volta da Alfa Romeo per costruire Giulia e Stelvio.

Sebbene il modello precedente non fosse affatto un brutto veicolo, la quinta generazione della Grand Cherokee propone un design esterno davvero elegante che rappresenta un miglioramento importante. La stessa cosa si può dire dell’abitacolo, caratterizzato da materiali di alta qualità, l’ultima tecnologia sviluppata da FCA e ben sette posti a sedere nella versione L.

Nuova Jeep Grand Cherokee L
Nuova Jeep Grand Cherokee L interni

Nuova Jeep Grand Cherokee L: la quinta generazione del SUV propone tre sistemi di trazione integrale

La presenza di tre file di sedili potrebbe far sorgere diverse domande circa le capacità della trazione integrale. Tuttavia, il marchio statunitense ha assicurato che, sebbene questo SUV sembri adatto soltanto alle strade asfaltate, può gestire facilmente percorsi più difficili. A sostegno di ciò, Jeep mette a disposizione tre versioni diverse del suo sistema Quadra 4×4, nonché un sistema migliorato con cinque diverse modalità di terreno.

Disponibile di serie sugli allestimenti Laredo e Limited, il Quadra-Trac I è un sistema di trazione integrale full-time che utilizza un transfer case attivo NV140. Questo si avvale di diversi sensori per modificare l’erogazione della coppia e continua ad effettuare regolazioni in modo reattivo utilizzando l’impianto frenante se il veicolo perde aderenza.

Jeep Grand Cherokee L

Per gli allestimenti Overland e Summit della nuova Jeep Grand Cherokee L, abbiamo il sistema Quadra-Trac II. Questo incorpora un transfer case attivo NV245 costituito da un pacco frizione a controllo elettronico presente nel differenziale centrale. Come il primo sistema, il Quadra-Trac II utilizza dei sensori per regolare la distribuzione della coppia.

A differenza della prima versione però, quando viene rilevato lo slittamento delle ruote, il pacco frizione può modificare il rapporto di erogazione, inviando fino al 100% della coppia disponibile all’assale con la massima trazione. Il sistema propone altre caratteristiche per affrontare i percorsi più impegnativi.

Jeep Grand Cherokee L

Il sistema Quadra-Drive II è il massimo che si può trovare a bordo del SUV

Il Quadra-Drive II rappresenta il top dei sistemi 4×4 disponibili sulla nuova Grand Cherokee L. La configurazione include lo stesso transfer case NV245 presente sul Quadra-Trac II ma aggiunge un sedili per l’asse posteriore. Il sistema è in grado di rilevare istantaneamente lo slittamento delle ruote e risponde in modo fluido, fornendo la coppia del motore a l’asse con maggiore trazione. Jeep afferma che questo sistema è capace di anticipare le situazioni di bassa trazione e adattarsi preventivamente per ridurre o eliminare lo slittamento.

Disponibile di serie sull’allestimento Summit e attraverso il pacchetto opzionale Off-Road Group per Overland, il Quadra-Drive II offre anche altre funzioni personalizzabili dall’utente. La trazione è coordinata dal sistema di gestione Selec-Terrain che permette ai conducenti di scegliere una delle cinque modalità di terreno disponibili: Auto, Sport, Rock, Snow e Mud/Sand. Il tutto viene gestito tramite un interruttore a levetta disposto sulla plancia centrale.

La nuova Jeep Grand Cherokee L può essere equipaggiata da un motore benzina Pentastar V6 da 3.6 litri in grado di sviluppare una potenza di 294 CV mentre le varianti Overland e Summit possono essere scelte anche con l’Hemi V8 da 5.7 litri che eroga 362 CV di potenza.

Ogni propulsore è abbinato a un cambio automatico a 8 velocità prodotto da ZF che può essere controllato tramite una manopola. Le vendite della quinta generazione del SUV inizieranno questa primavera mentre la versione a cinque posti e quella ibrida plug-in entreranno in produzione entro la fine dell’anno come model year 2022.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento