in

Regno Unito: la SMMT offre supporto al settore automobilistico colpito dal coronavirus

Lo schema SMMT Safe Harbour è stato sviluppato per proteggere il settore automobilistico britannico

Mercato auto usate ottobre 2019
auto usate

Oltre alla misura dedicata agli apprendisti, la Society of Motor Manufacturer and Traders (SMMT) ha annunciato un nuovo schema chiamato Safe Harbour che ha l’obiettivo di far mantenere i posti di lavoro nel settore automobilistico a causa dell’emergenza coronavirus.

Come parte di un pacchetto di sostegno per il settore automotive, la SMMT ha collaborato con le principali case automobilistiche, l’Automotive Council e il Department for Business, Energy and Industrial Strategy (BEIS) e con i partner Deloitte, Grant Thornton, KPMG e RSM per fornire lo schema.

Regno Unito, lo SMMT Safe Harbour ha l’obiettivo di aiutare le aziende automobilistiche

Regno Unito: la SMMT ha studiato uno schema che l’obiettivo di aiutare l’intera filiera automobilistica

In particolare, lo SMMT Safe Harbour ha l’obiettivo di proporre un meccanismo alle aziende automobilistiche per interagire con i propri clienti, istituti di credito, creditori e altre parti interessate in modo da trovare delle soluzioni per ridurre al minimo il rischio di insolvenza e mantenere i posti di lavoro.

Nei primi otto mesi del 2020, la Society of Motor Manufacturer and Traders ha registrato un calo della produzione di auto nel Regno Unito del 40,2%, rappresentando una perdita di 348.821 esemplari per un valore di circa 9,5 miliardi di sterline. Nel frattempo, le vendite di nuove vetture sono diminuite del 39,7% a 915.615 a fine agosto. La SMMT sostiene che ciò ha portato alla perdita di almeno 9000 posti di lavoro in tutto il settore a cui si aggiungono ulteriori 5000 nella catena di fornitura in UK.

Mike Hawes, amministratore delegato della SMMT, ha dichiarato: “Con il settore automobilistico del Regno Unito duramente colpito dal coronavirus, migliaia di posti di lavoro sono stati già persi e mancano poche settimane a un cambiamento fondamentale delle condizioni commerciali con il nostro mercato più grande, l’UE, le pressioni sul settore automobilistico sono tante. Inevitabilmente, queste pressioni avranno un impatto sulle aziende, quindi il Safe Harbor Scheme è stato creato per aiutare i fornitori in difficoltà”.

L’ad ha proseguito dicendo: “Dovrebbe fornire un prezioso spazio per respirare mentre il settore riparte e la fiducia delle imprese e dei consumatori recupera. In definitiva, tuttavia, l’industria deve mantenere la sua competitività per crescere e per questo continuiamo a guardare al governo affinché realizzi un ambizioso accordo commerciale con l’Unione Europea”. Il portavoce dell’associazione ha affermato, infine, che lo schema SMMT Safe Harbour è stato sviluppato per proteggere il settore automobilistico britannico nel suo complesso.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento