in

Maserati MC20: ecco il video registrato da Klaus Busse

Il nuovo motore V6 biturbo Nettuno promette delle prestazioni davvero notevoli

Maserati MC20 Klaus Busse video

Visto che sono passati diversi anni dall’ultima sportiva del Tridente, la nuova Maserati MC20 ha suscitato grande interesse da parte del settore automobilistico. Dopo aver visto il video pubblicato da Italiansupercarvideo, in fondo all’articolo trovate un’anteprima della famosissima youtuber Supercar Blondie.

Come detto poco fa, la MC20 è una vettura davvero entusiasmante. Oltre ad essere la prima supercar negli ultimi 15 anni del Tridente, sotto il cofano è presente un nuovo motore V6 biturbo da 3 litri soprannominato Nettuno che, secondo la casa automobilistica modenese, è stato costruito internamente.

Maserati MC20 Klaus Busse video
Maserati MC20, Klaus Busse presenta la nuova supercar agli iscritti di Supercar Blondie

Maserati MC20: Supercar Blondie ci mostra un video registrato direttamente da Klaus Busse

Tale propulsore integra diverse tecnologie innovative, di cui una derivata dalla Formula 1. Con ciò, la Maserati MC20 riesce a produrre 630 CV e 730 nm di coppia massima, permettendogli di scattare da 0 a 100 km/h in soli 2,9 secondi e di raggiungere una velocità massima di 325 km/h.

La costruzione leggera in fibra di carbonio permette alla MC20 di pesare soli 1500 kg. Ciò significa che la supercar a motore centrale propone il rapporto peso/potenza migliore della categoria, ossia 2,3 kg/CV.

Nel filmato pubblicato da Supercar Blondie è possibile vedere la parte in cui Klaus Busse, capo design di Maserati, ha avviato egli stesso il motore della vettura sportiva. Dopodiché, il dirigente ha continuato a registrare il sound della vettura mentre un’altra persona premeva il pedale dell’acceleratore. Il resto della clip ci dà un quadro generale della nuova Maserati MC20.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento