in

Fiat 500 Elettrica: la commercializzazione internazionale riguarderà diversi continenti

Non solo Europa e Nord America, la city car elettrica dovrebbe arrivare anche in Brasile, India ed in diversi altri mercati asiatici

La nuova Fiat 500 Elettrica è stata presentata, in via ufficiale, ad inizio dello scorso mese di marzo con una particolare presentazione online organizzata dal brand per sostituire l’evento di presentazione programmato per il Salone dell’auto di Ginevra, cancellato a causa del Coronavirus. La particolare situazione d’emergenza sanitaria non dovrebbe cambiare, di troppo, i piani di Fiat per la nuova Fiat 500 Elettrica.

FCA, infatti, ha da poco ripreso i collaudi della nuova 500 a zero emissioni nello stabilimento di Mirafiori ed ha confermato che la city car elettrica è uno dei modelli per cui è prevista la massima priorità per quanto riguarda la ripresa produttiva. L’obiettivo dell’azienda è di farsi trovare pronta con l’avvio della produzione entro l’inizio del secondo semestre e con un debutto commerciale internazionale entro fine anno, a prescindere dall’effettiva evoluzione della pandemia.

In queste ore, in attesa di capire quando ci sarà l’avvio della produzione della vettura, emergono nuove importanti indiscrezioni in merito alla commercializzazione internazionale della nuova Fiat 500 Elettrica.

Non solo Europa per la Nuova 500

La nuova Fiat 500 Elettrica sarà prodotta esclusivamente nello stabilimento FCA di Mirafiori, centro destinato a diventare il fulcro della nuova gamma elettrica di FCA che produrrà anche le prime Maserati elettriche nel sito torinese. A Mirafiori è prevista anche la realizzazione di un battery hub e diversi nuovi progetti che utilizzeranno la piattaforma della Nuova 500.

La nuova city car a zero emissioni di Fiat sarà prodotta in Italia e verrà commercializzata entro la partite del secondo semestre in tutta Europa. Successivamente, la vettura oltrepasserà i confini europei e raggiungerà anche altri mercati internazionali. E’ già confermatissima la vendita in Nord America dove la Nuova Fiat 500 è, di fatto, l’ultima speranza del marchio Fiat, oramai vicinissimo all’uscita dal mercato dopo la fine della produzione della 500 “tradizionale” ed il tracollo delle vendite di 500X e 500L.

In queste ore, intanto, si rafforza l’ipotesi di una commercializzazione della Fiat 500 Elettrica in India, un mercato dove la city car di Fiat potrà avere un impatto limitato a causa del prezzo di vendita elevato. Il mercato indiano potrebbe essere solo uno dei vari mercati asiatici in cui la nuova 500 a zero emissioni verrà commercializzata. Nonostante manchino ancora conferme, la vettura potrebbe arrivare anche in Cina ed altri mercati dell’Asia. Scontata, invece, la vendita della nuova Fiat 500 Elettrica, in particolare quando arriverà la variante Abarth, un marchio molto forte sul mercato delle auto d’importazione in Giappone.

Il mese scorso, inoltre, abbiamo ricevuto importanti conferme in merito ad una possibile commercializzazione della nuova Fiat 500 Elettrica in Brasile e, più in generale, in Sud America. Il mercato sudamericano vede Fiat giocare un ruolo di protagonista assoluta anche se per ora le elettriche ricoprono un ruolo estremamente marginale. Secondo rumors delle scorse settimane, le vendite della nuova Fiat 500 Elettrica in Brasile potrebbero partire già a fine 2020.

Possibili ritardi a causa dell’emergenza sanitaria

La diffusione del Coronavirus sta creando non pochi problemi a tutto il mercato delle quattro ruote internazionale. In Italia, a causa delle misure restrittive decise dal Governo, la produzione è ferma mentre continuano i lavori di ricerca e sviluppo ed, in particolare, i collaudi dei nuovi modelli (tra cui la Fiat 500 Elettrica) in arrivo sul mercato nel corso del prossimo futuro.

In attesa di capire quando si potrà tornare a produrre, l’ipotesi di un ritardo nel lancio della nuova Fiat 500 è realistica, anche se non ancora confermata da FCA che ha ribadito la volontà di dare massima priorità alla produzione della sua nuova elettrica nello stabilimento di Mirafiori. In ogni caso, in caso di ulteriori rallentamenti dei lavori di pre-produzione, la nuova Fiat 500 Elettrica potrebbe arrivare sul mercato solo con volumi ridottissimi nel corso del 2020.

L’effettiva partenza delle vendite internazionale potrebbe essere fissata per il 2021. Ricordiamo che Fiat ha fissato un target di 80 mila unità prodotte all’anno per la sua nuova 500, con l’obiettivo di raggiungere risultati significativi in tutti i principali mercati internazionali, e che la gamma della city car elettrica potrebbe partire da un prezzo più basso rispetto a quanto ipotizzato qualche settimana fa.

Maggiori dettagli in merito alla Nuova Fiat 500 e al suo debutto sul mercato internazionale potrebbero arrivare già nel corso del mese di maggio quando le attività di pre-produzione nello stabilimento di Mirafiori dovrebbero riprendere. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti sul progetto.