in

Rinviato ufficialmente il Salone di Pechino 2020

La causa è la diffusione del Coronavirus

Dopo il Gran Premio di Formula 1 di Shanghai, arriva oggi la conferma ufficiale relativa al rinvio dell’edizione 2020 del Salone dell’auto di Pechino, uno dei più importanti eventi fieristici del mondo delle quattro ruote in calendario per i prossimi mesi. Il rinvio della fiera è legato all’epidemia del Coronavirus che, stando agli ultimi dati, ha registrato oltre 1.700 decessi con oltre 70 mila contagi.

Le limitazioni agli spostamenti, il blocco dei voli e, più in generale, il timore che il virus possa diffondersi ulteriormente grazie ad un evento come il Salone di Pechino, che potenzialmente potrebbe attirare decine di migliaia di persone in un unico luogo, rendono di fatto impossibile lo svolgimento della manifestazione.

Il Salone di Pechino 2020 era programmato per il mese di aprile. L’organizzazione prevedeva un’apertura al pubblico fissata per il 21 aprile. Per ora, l’evento fieristico cinese è solo rinviato ma è molto probabile che l’edizione 2020 non verrà svolta e tutto sarà rimandato al prossimo anno, nella speranza che l’epidemia di Coronavirus venga finalmente debellata.

Maggiori dettagli in merito all’evento di Pechino potrebbero arrivare nel corso delle prossime settimane. Ricordiamo, invece, che l’edizione 2020 del Salone dell’auto di Ginevra, al via tra pochi giorni, dovrebbe svolgersi senza alcun problema come confermato recentemente dall’organizzazione dell’evento.

Salta la presentazione della Maserati Ghibli ibrida

Il rinvio dell’edizione 2020 del Salone di Pechino comporta, per il mondo delle quattro ruote italiano, anche un cambio di programma relativo ad una delle principali novità in arrivo nel corso dei prossimi mesi. Nel corso della fiera cinese, infatti, ci sarebbe dovuto essere il debutto della nuova Maserati Ghibli restyling con l’inedita variante plug-in hybrid. Il progetto, confermato ufficialmente pochi giorni fa da Maserati, dovrà ora trovare una nuova data di debutto.

Ricordiamo che Maserati non sarà al Salone di Ginevra in programma a marzo. La casa italiana, a questo punto, potrebbe decidere di anticipare il debutto della nuova Ghibli di qualche settimana, portando la vettura al Salone di New York di fine marzo. In alternativa, la vettura potrebbe debuttare nel corso dell’evento Maserati in programma a maggio quando, a Modena, verrà svelata in via ufficiale la nuova super sportiva in arrivo nei prossimi mesi.

La cancellazione del Salone di Pechino non porterà, in ogni caso, alcun ritardo in merito al debutto commerciale della nuova Ghibli. Il primo progetto del nuovo piano industriale di Maserati sarà sul mercato nel corso del secondo semestre. Il Tridente potrebbe pure optare per un debutto online (magari accompagnato da un evento in streaming) della nuova Ghibli.

Ancora problemi per la produzione di auto in Cina

Il rinvio del Salone di Pechino 2020 è solo uno dei tanti effetti del Coronavirus che sta creando non pochi problemi al mondo automotive. In Cina, ad esempio, diversi costruttori hanno sospeso la produzione di auto in vista di una risoluzione dell’epidemia. Alcuni produttori, come Toyota e Mazda, hanno ripreso le attività ma solo a ritmo ridotto.

Nel frattempo, gli effetti del Coronavirus si fanno sentire anche in Europa. Il gruppo FCA, ad esempio, ha dovuto sospendere la produzione della Fiat 500L in Serbia a causa della carenza di alcuni componenti che venivano importanti dalla Cina. La diffusione del virus, inoltre, sta causando anche un calo delle vendite in Cina con relativi problemi alle esportazioni di modelli dall’Europa.