in

Maserati: i numeri della crisi in Europa in attesa del rilancio

Continua il calo di vendite di Maserati in vista dell’avvio del nuovo piano industriale

Maserati sta vivendo un periodo di fortissima difficoltà. Il piano di crescita che prevedeva il raggiungimento delle 80 mila unità vendute all’anno in tutto il mondo è fallito completamente ed il piano industriale presentato nel giugno 2018 è stato sostituito da un nuovo piano industriale presentato pochi mesi ed ancora lontano dal raggiungere i primi obiettivi.

Il piano di rilancio di Maserati partirà nel 2020 e, entro il 2023, dovrebbe trasformare radicalmente il brand sfruttando, al massimo, elementi come l’elettrificazione e la guida autonoma che, ad oggi, sono assenti dalla gamma del Tridente. Di conseguenza, è facile prevedere che il 2019 sarà disastroso per il marchio in termini di unità vendute.

Anche in Europa, mercato che vale quasi il 30% delle vendite complessive di Maserati, la situazione è particolarmente complicata e si aspetta il lancio dei nuovi modelli per avviare un nuovo programma di crescita. Vediamo come stanno andando le vendite di Maserati in Europa e quali sono i progetti in arrivo nel prossimo futuro per il Tridente.

Tutti i modelli Maserati sono in calo. Il Levante è il più venduto

I dati aggiornati al mese di ottobre 2019 confermano che Maserati ha venduto circa 4.800 unità in Europa nel corso del 2019 registrando un calo del 30% rispetto ai dati raccolti nel corso del 2018. Si tratta di un dato negativo ma meno drammatico rispetto ai risultati raccolti sul mercato internazionale. Ricordiamo, infatti, che Maserati ha chiuso i primi 9 mesi del 2019 con un calo globale del 45% per quanto riguarda le vendite.

In linea con il calo generale del brand troviamo il calo delle vendite del Maserati Levante, attuale punto di riferimento della gamma del Tridente. Il SUV prodotto nello stabilimento di Mirafiori ha, infatti, raggiunto quota 2.752 unità vendute nel corso dei primi 10 mesi dell’anno facendo registrare un calo percentuale del 28% rispetto ai dati dello stesso periodo dello scorso anno.

Dati negativi anche per la Maserati Ghibli che raggiunge quota 1.526 unità vendute nel corso dei primi 10 mesi dell’anno. Per la Ghibli si registra un calo percentuale del -30% rispetto ai dati dello stesso periodo dello scorso anno. Vendite ridotte al minimo anche per l’ammiraglia Quattroporte che raggiunge  231 unità consegnate nel corso dei primi 10 mesi del 2019 facendo registrare un calo del 44.5% nel confronto con l’anno precedente.

Da segnalare anche il calo della GranTurismo (201 unità vendute e -31%) e della GranCabrio (156 unità vendute e -29%) che sono uscite dalla produzione, con la presentazione della versione speciale Zeda riportata nell’immagine qui di seguito, alcune settimane fa per avviare un importante programma di riorganizzazione dello stabilimento di produzione di Modena.

Novità Maserati: i primi progetti già ad inizio 2020

Il piano industriale di Maserati è già in atto ed i primi progetti arriveranno sul mercato nel corso del primo semestre del 2020. La casa del Tridente, infatti, si prepara al lancio delle varianti ibride di Ghibli, Levante e Quattroporte. I tre modelli saranno al centro di un nuovo restyling che porterà diverse altre novità con l’obiettivo di rilanciare, immediatamente, le vendite del brand.

E’ già stato ufficializzato, inoltre, il debutto a maggio 2020 della nuova sportiva Maserati. Il nuovo progetto sarà presentato a Modena, nel corso di un evento che si terrà presso lo stabilimento Maserati dove è in programma la sua produzione. Il lancio del progetto è fissato per la seconda metà del 2020.

Completate le novità per il prossimo anni, si passerà al 2021 con due novità assolute in programma. Tra due anni, infatti, Maserati lancerà il D-SUV su base Alfa Romeo Stelvio, che sarà prodotto nello stabilimento di Cassino, e la nuova generazione della GranTurismo, che si trasformerà in una supercar elettrica e sarà prodotta a Mirafiori. In cantiere c’è anche il debutto della versione cabrio della nuova sportiva. 

Il piano industriale si completerà con il debutto delle nuove generazioni di Quattroporte e GranCabrio, in programma nel 2022, e del Levante, in programma per il 2023. Staremo a vedere se Maserati rispetterà i tempi e se la gamma del brand registrerà davvero tutte le novità annunciate nel corso degli ultimi mesi dall’azienda.