in

Le auto elettriche e autonome Maserati manterranno il DNA del marchio

Con l’inclusione di nuovi sistemi di propulsione ibrida ed elettrica, Maserati si è impegnata comunque a mantenere il DNA del marchio basato su innovazione e alte prestazioni

Maserati ieri ha annunciato piani di investimento per l’elettrificazione della sua gamma per i prossimi anni. A proposito di questi piani oltre all’annuncio dei nuovi modelli ha colpito molto il fatto che le auto del Tridente del futuro saranno elettriche e a guida autonoma. La casa italiana che fa parte del gruppo Fiat Chrysler Automobiles ha però voluto fare alcune precisazioni in merito a queste novità.

Con l’inclusione di nuovi sistemi di propulsione ibrida ed elettrica, Maserati si è impegnata comunque a mantenere il DNA del marchio basato su innovazione e alte prestazioni. Le nuove tecnologie elettriche non implicheranno un cambiamento nelle sensazioni di guida e non comprometteranno l’autonomia dei veicoli. Inoltre, avranno una ricarica ultraveloce, in modo che questa operazione non causi problemi o difficoltà per i proprietari di un veicolo del marchio.

La guida autonoma sarà presente in tutti i modelli Maserati attuali e nuovi. Dalla fabbrica tutti partiranno con una guida autonoma di livello 2, l’attuale standard del settore, che offre supporto in entrambe le direzioni ma richiede che il conducente sia coinvolto nella guida mantenendo le mani sul volante. L’auto può controllare la velocità e la direzione utilizzando varie fonti di dati. Nel tempo, le auto del tridente passeranno al livello 3 di guida autonoma, quello che non ha bisogno di un conducente coinvolto nella guida ma è disposto ad agire in un periodo compreso tra 5 e 10 secondi. Il sistema sarà in grado di eseguire una sosta di sicurezza sul lato della strada nel caso in cui il conducente non possa mantenere il controllo.