in ,

Alfa Romeo: vendite in forte calo in Europa anche nel mese di maggio

Continua la crisi di vendite di Alfa Romeo

Continua la crisi di Alfa Romeo in Europa. Il marchio italiano, infatti, anche nel corso del mese di maggio fa segnare risultati ben al di sotto di quanto fatto registrare lo scorso anno andando a confermare il suo momento negativo che va avanti, oramai, dal mese di settembre dello scorso anno. 

Come confermano i dati ufficiali pubblicati in queste ore, Alfa Romeo ha venduto 4,660 unità in Europa nel corso del mese di maggio scorso registrando un netto passo indietro rispetto ai dati di maggio 2018, quando le unità vendute dal brand italiano furono oltre 9 mila.

Il calo percentuale registrato da Alfa Romeo in Europa è pari ad un poco confortante -49.3%, un risultato in totale contro-tendenza rispetto al resto del mercato europeo che, a maggio, è cresciuto del +0.1%. Alfa ha praticamente dimezzato le vendite a maggio continuando a non dare segni di ripresa. 

Nel dato parziale annuo, inoltre, Alfa Romeo porta il totale di unità immatricolate tra gennaio e maggio in Europa a 24,067. Anche in questo caso, il passo indietro rispetto ai dati dello scorso anno è evidente. Dopo i primi cinque mesi del 2018, infatti, le vendite di Alfa Romeo si attestavano ad oltre 41 mila unità. 

Nel confronto con lo scorso anno, quindi, Alfa Romeo fa registrare un calo percentuale del 42%, un dato che è anche il peggior risultato in assoluto tra tutti i marchi presenti sul mercato delle quattro ruote del nostro continente. Da notare, inoltre, che la quota di mercato di Alfa Romeo è ora pari allo 0.3%, in netto calo rispetto allo 0.6% faticosamente raggiunto dopo i primi cinque mesi del 2018. 

Ricordiamo che Alfa Romeo non ha novità reali in arrivo. In queste settimane, la casa italiana ha presentato nuove serie speciali, come le versioni Sport-Tech di Giulia e Stelvio, il nuovo Stelvio Ti e la Giulietta Carbon Edition, che difficilmente andranno a contribuire in misura significativa alla crescita del brand che, molto probabilmente, continuerà a vivere un 2019 in negativo. Per un’inversione di tendenza potrebbe essere necessario attendere il debutto dell’Alfa Romeo Tonale, il nuovo C-SUV atteso per il 2020.

Vendite Alfa Romeo: la crisi coinvolge quasi tutti i mercati europei

La crisi di Alfa Romeo coinvolge quasi tutti i mercati europei, a partire dall’Italia. Il mercato “di casa” del marchio fa registrare un totale di quasi 12 mila unità vendute ed un calo del 49.8% dopo i primi cinque mesi dell’anno in corso. Quasi un’Alfa Romeo su due venduta in Europa riguarda il mercato italiano che, quindi, ha un impatto notevolissimo sulle vendite del brand.

La situazione del marchio resta comunque molto difficile in tutta Europa con i dati dei principali mercati continentali che sono estremamente negativi. In Francia, che sino allo scorso anno era il secondo mercato europeo di Alfa Romeo, le vendite si fermano a 1.487 unità con un calo percentuale del 60% mentre in Germania il brand si deve accontentare di 1,651 unità vendute con un calo percentuale del 35%.

Dati negativi arrivano anche dal Regno Unito, dove i primi cinque mesi del 2019 si chiudono con  1,533 unità vendute ed un calo percentuale del 27.6%, e dalla Svizzera, un mercato in cui Alfa Romeo ha una quota di mercato di circa 1%, dove registriamo 1.345 unità vendute ed un calo percentuale del 18.1%.

L’unica nota positiva di questi primi cinque mesi di 2019 in Europa per Alfa Romeo arriva dalla Spagna. Sul mercato iberico, nonostante un calo delle consegne a maggio (-3.8%), il marchio italiano continua il suo processo di crescita con un totale di  1.853 unità vendute (di cui circa 2/3 sono Stelvio) ed una crescita percentuale del +19,16%

Il prossimo appuntamento con i dati di vendita di Alfa Romeo è fissato per inizio luglio, con l’arrivo dei dati completi relativi al primo semestre del 2019 in tutti i principali mercati internazionali. Continuate a seguirci per tutte le novità. 

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento