in

Maserati MC20: ecco come supera i 300 km/h sul Nurburgring

Il V6 biturbo Nettuno da 3 litri ha dato il meglio di sé sul famoso circuito tedesco

Maserati MC20 Sport Auto

Non tutto nella Maserati MC20 è oro che luccica. Ci sono alcune osservazioni critiche da fare su questa supercar prodotta dalla casa automobilistica modenese. Maserati ha sfornato un prodotto davvero interessante, ma c’è un dettaglio che non va sottovalutato: il motore Nettuno da 3 litri non è puramente un’invenzione del Tridente.

Prima di passare ai dettagli tecnici, chiariamo una cosa. Il V6 biturbo è un propulsore condiviso con altri veicoli della gamma dell’azienda Maserati, come Grecale, GranTurismo e GranCabrio. Tuttavia, il sei cilindri a V della MC20 è troppo simile al V6 biturbo di Alfa Romeo (690T) e al V8 biturbo di Ferrari (F154).

Maserati MC20 Sport Auto

Maserati MC20: la nuova supercar del Tridente è stata testata da Sport Auto

Nonostante ciò, non possiamo non dire che il Nettuno della Maserati MC20 riesce ad offrire delle prestazioni davvero interessanti. Grazie alla tecnologia derivata dalla Formula 1, la precamera di accensione, il bolide sfodera numeri impressionanti: 630 CV di potenza e 730 Nm di coppia massima.

Oltre ad avere un powertrain potente, però, l’auto risulta estremamente veloce e maneggevole. Sport Auto ha recentemente ha messo alla prova un esemplare sul circuito del Nurburgring, superando la soglia dei 300 km/h senza alcuno sforzo.

Maserati MC20 Sport Auto

Con il controllo elettronico della stabilità disattivato e la modalità Corsa attivata, la supercar V6 ha toccato i 311 km/h, poco sotto il limite massimo ufficialmente dichiarato di 325 km/h. Inoltre, accelera da 0 a 100 km/h in soli 2,9 secondi.

Leggi anche: Maserati richiama la MC20 Cielo per la mancanza di sigillante

Sappiamo che la Maserati MC20 viene prodotta in numero molto più limitato rispetto ad altre supercar del passato, come la Ferrari F8 Tributo con V8 biturbo F154. Parlando di prezzi, parte da circa 230.000 euro in Italia. In sintesi, l’ultima biposto del Tridente è un’auto formidabile.