in

Top Gear TV series 32: grande attesa per la Maserati MC20

La supercar del “tridente” sarà una delle grandi protagoniste del noto programma televisivo inglese.

Maserati MC20

Gli appassionati del “tridente”, ma più in generale tutti gli amanti delle belle auto, aspettano con trepidazione la prova della Maserati MC20 da parte di quelli di Top Gear. La supercar modenese sarà una delle protagoniste della trentaduesima stagione della popolare serie televisiva della BBC, che tratta i mezzi a quattro ruote con uno stile umoristico e provocatorio.

Sono attese sul piccolo schermo anche la Lamborghini Aventador SVJ, la Lotus Emira, l’Audi RS e-tron GT, la Ford Puma WRC e molte altre, ma qui focalizziamo l’attenzione sulla Maserati MC20. Cosa diranno di questa sportiva da sogno i presentatori Paddy McGuinness, Freddie Flintoff e Chris Harris? Tesseranno delle lodi a 360 gradi o avranno qualche riserva? Lo scopriremo molto presto.

Il loro giudizio, per quanto non definitivo e inappellabile, gode comunque di una forte presa su una buona fetta di opinione pubblica. Dal mio punto di vista dovrebbero prevalere, e anche in modo netto, gli aspetti positivi, ma non tocca a me in questo caso spendere delle valutazioni sul modello. Aspettiamo allora l’analisi degli uomini di Top Gear. In attesa del verdetto, facciamo un breve ripasso di alcune caratteristiche della vettura sottoposta all’esame.

Maserati MC20: bellezza e potenza

Maserati MC20 Product Design of the Year

Questa berlinetta, in produzione dal 2020, si concede alla vista con una linea di sublime splendore. La carrozzeria del modello è davvero molto riuscita, da ogni prospettiva di osservazione. Il merito è degli uomini del centro stile interno, che sono riusciti a conferirle le note della bellezza, in ogni elemento della trama dialettica. La fascinosa silhouette veste un motore V6 da 3.0 litri di cilindrata, alimentato da due turbocompressori, che eroga una potenza massima di 630 cavalli a 7500 giri al minuto, con un picco di coppia di 730 Nm, disponibili fra i 3000 e i 5500 giri al minuto. Il tutto su un peso a vuoto di circa 1470 chilogrammi: una cifra resa possibile dall’esteso impiego di materiali compositi su scocca e carrozzeria.

Ne deriva un quadro prestazionale votato all’eccellenza, con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 2.9 secondi e da 0 a 200 km/h in 8.8 secondi. La velocità massima si spinge nel territorio dei 325 km/h. Gradevoli le note di scarico di questo propulsore, che inebria per il suo temperamento. Alla raffinatezza del suo handling concorre, in modo importante, il telaio monoscocca in fibra di carbonio, nato dalla collaborazione con Dallara. Le sospensioni sono a triangoli sovrapposti con asse di sterzo virtuale e ammortizzatori Bilstein a regolazione automatica elettronica. Il cambio sequenziale a 8 rapporti permette di amministrare il vigore espressivo del cuore, come la bacchetta di un direttore di orchestra.

Un sogno ad occhi aperti

Maserati MC20

Questa supercar a trazione posteriore dispone di un impianto frenante Brembo con dischi in acciaio, ma in opzione sono disponibili quelli in carboceramica. Di buon livello l’aerodinamica, grazie agli attenti studi in galleria del vento, che hanno portato il carico deportante a quota 100 chilogrammi oltre i 200 km/h. Questa creatura del “tridente” è già entrata nel cuore di tante persone. Una delle sue carte vincenti è lo stile, che le ha permesso di guadagnare il “Best of the Best” ai Red Dot Awards – Product Design 2021, assegnato da una giuria di esperti internazionali.

L’eccellenza formale della carrozzeria esprime con grande purezza i bisogni funzionali, in un quadro celebrativo della tradizione del marchio. Fra gli elementi più scenografici del modello meritano di essere citate le portiere, con apertura ad ali di gabbiano. Ecco le dimensioni della Maserati MC20: 4669 millimetri di lunghezza, 1965 millimetri di larghezza, 1221 millimetri di altezza. La supercar modenese riuscirà ad entrare nelle corde emotive degli uomini di Top Gear? Penso che le credenziali per farcela ci siano tutte, ma dovremo attendere ancora qualche tempo prima di avere il responso. Voi che idea vi siete fatti?