in

Alfa Romeo Brennero: ecco perché può stupire

Il futuro B-SUV del Biscione ha le carte in regola per fare bene e stupire quando arriverà sul mercato

Alfa Romeo Brennero
Alfa Romeo Brennero

Alfa Romeo Brennero dovrebbe essere il nome del futuro B-SUV della casa automobilistica del Biscione. Il suo debutto è previsto tra la fine del 2023 e gli inizi del 2024. Questa auto sarà la nuova entry level dello storico marchio milanese e in quanto tale offrirà prezzi abbastanza competitivi. Il luogo di produzione scelto per questo modello è lo stabilimento Stellantis di Tychy in Polonia dove questa auto sarà prodotta insieme ai B-SUV di Jeep e Fiat.

Sono tanti i motivi per cui siamo curiosi di conoscere il nuovo Alfa Romeo Brennero

A proposito di Alfa Romeo Brennero, le notizie che per il momento sono trapelate sono poche. Sappiamo che sarà costruito su piattaforma CMP e che sarà il primo modello di Alfa Romeo ad avere una versione completamente elettrica il cui arrivo avverrà entro la fine del 2024.

Sebbene manchino ancora notizie certe su questa auto e per il suo debutto ci voglia ancora un po’ di tempo, sono in molti a pensare che questa vettura potrebbe stupire quando finalmente arriverà sul mercato.

Questo sarà il primo modello ad essere interamente disegnato dal nuovo capo del design di Alfa Romeo Alejandro Mesonero Romanos. Dunque sono in tanti ad attendere con curiosità i primi teaser di Alfa Romeo Brennero anche per capire quello che accadrà in futuro nella gamma del Biscione. Infatti sembra abbastanza probabile che quanto vedremo con questo modello si ripeterà anche con le future auto che saranno lanciate dallo storico marchio milanese nel corso dei prossimi anni a cominciare dalle nuove generazioni di Giulia e Stelvio fino alle nuove GTV ed E-SUV.

Alfa Romeo Brennero render
Alfa Romeo Brennero: il futuro B-SUV del Biscione ha le carte in regola per fare bene e stupire quando arriverà sul mercato

Alfa Romeo Brennero dovrebbe inoltre garantire una impennata delle immatricolazioni di Alfa Romeo. Il SUV compatto sarà infatti prodotto in circa 100 mila unità in Polonia. Vedremo dunque quali altre novità emergeranno a proposito di questo atteso modello che secondo molti potrebbe essere una vettura di svolta per il futuro della casa milanese che vuole diventare un brand premium globale grazie alle auto che saranno lanciate nei prossimi anni.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo: ecco come cambieranno le future auto della gamma Quadrifoglio