in

Le auto più vendute in Europa nel 2021

Cinque Stellantis fra le prime 10: le auto più vendute in Europa nel 2021. Un anno nero per il comparto automotive

auto più vendute in Europa

Tutti sanno che il 2021 è stato un anno nero per il comparto automotive. Ma quali sono le auto più vendute in Europa nel 2021? Lo dice JATO Dynamics. Prima, la Volkswagen Golf, sebbene con numeri molto distanti dal passato: 205.408 immatricolazioni. Poi Peugeot 208 (196.869) e Dacia Sandero (196.792). Quindi Renault Clio a 196.000, Peugeot 208 a 194.000. A seguire la VW T-Roc a 186.000, la Toyota Yaris a 183.000, l’Opel Corsa a 180.000, la Fiat 500 a 178.000, la Citroën C3 a 159.000.

auto più vendute in Europa 2

Auto più vendute in Europa: 5 Stellantis fra le top ten

Come si vede, sono 5 i modelli Stellantis fra le top ten. Tuttavia, manca una vettura che possa davvero primeggiare sul lungo periodo. Si vedrà nel 2022, magari meno martoriato dal Covid e dalla crisi dei chip col ritardo delle consegne.

Per gran parte del 2021, dice l’analista Felipe Munoz, è stato più facile acquistare elettriche che auto a benzina, visti i tempi di consegna più brevi e grazie ai generosi incentivi concessi dai governi.

Nonostante gli scarsi risultati complessivi, l’attuale crisi ha creato un’opportunità per i veicoli a basse emissioni. I consumatori hanno rivolto sempre più la loro attenzione alle alternative ibride elettriche e plug-in che consentono questi veicoli per raggiungere nuovi record di volume e quota di mercato. Nel 2021, l’industria ha registrato 2,25 milioni di unità che rappresentano il 19% del mercato. Sebbene i diesel rappresentino il 21,7% del mercato, è probabile che quest’anno saranno venduti più dei veicoli elettrici.

auto più vendute in Europa 3

Commento dell’Unrae ai dati di vendita

Per l’Unrae, il 2021 vero anno nero per il mercato dell’auto in Europa. Con il dato di dicembre, che registra 950.218 immatricolazioni, in calo del 21,7% su dicembre 2020 (il sesto consecutivo), il consuntivo dei 12 mesi chiude con un totale di 11.774.885 veicoli immatricolati nei 30 Paesi (UE+UK+EFTA), in perdita sia rispetto al 2020 (-1,5%) sia nel confronto con il 2019 (-25,5%), rispetto al quale si registra una perdita di oltre 4 milioni di veicoli.

L’andamento nei cinque principali mercati europei riflette il dato negativo complessivo, che ha risentito della crisi dei microchip nella seconda parte dell’anno, con qualche difformità che non cambia il volto generale di un continente in forte sofferenza.