in

Alfa Romeo Tonale: possibile presentazione l’8 febbraio 2022

Secondo alcune indiscrezioni, la nuova Alfa Romeo Tonale potrebbe essere definitivamente presentata il prossimo 8 febbraio 2022

Quando si parla di Alfa Romeo è ormai quasi automatico discutere anche di Alfa Romeo Tonale. Il primo C-SUV del Biscione, da quando è apparso in forma di Concept al Salone di Ginevra di inizio 2019, è argomento di discussione fra gli Alfisti e non che lo attendono appunto da un paio di anni. Il debutto rimandato a più riprese, per ultimo anche dalle osservazioni di Jean-Philippe Imparato che ha voluto fortemente rivedere alcuni aspetti importantissimi per farne un modello di rilancio reale, potrebbe avere ora una data effettiva destinata alla presentazione ufficiale.

Se ormai da tempo sappiamo che l’approdo in concessionaria è stato fissato al 4 giugno 2022, ciò che ancora non è noto è relativo all’effettiva data di presentazione ufficiale di Alfa Romeo Tonale. Potrebbero infatti bastare poco meno di due mesi per mitigare un’attesa che a molti è sembrata infinita. Se già da tempo ha preso sempre più piede la possibilità che la versione definitiva dell’Alfa Romeo Tonale (qui un excursus a tal proposito) sarà diffusa a febbraio dell’anno che sta per arrivare. Nello specifico, l’ipotesi ultima fisserebbe la presentazione ufficiale della nuova Alfa Romeo Tonale il prossimo martedì 8 febbraio 2022.

Alfa Romeo Tonale, per il rilancio del Biscione

È ormai evidente che l’Alfa Romeo Tonale risiede al centro del ragionamento sul rilancio del Biscione. Lo sa bene Jean-Philippe Imparato che, sebbene si sia ritrovato tra le mani l’ultimo prodotto della precedente gestione FCA, ha comunque imposto le sue prerogative su un modello che sarà comunque il primo ad essere approntato sotto la sua gestione.

Imparato ha infatti parlato spesso di qualità senza compromessi quando i discorsi hanno posto al centro proprio la nuova Tonale, ma soprattutto il debutto è stato ritardato proprio per suo volere. La sua richiesta principale allora era legata alla volontà di dare vita a valori prestazionali rivisti al rialzo, per ciò che riguarda il powetrain ibrido che in una prima fase non aveva convinto il nuovo CEO del Biscione.

Dall’Alfa Romeo Tonale, Jean-Philippe Imparato pretende tanto. Da recenti indiscrezioni pare che siano stati molteplici gli interventi praticati su suggerimento dell’appassionato CEO di origini italiane, revisioni ragionate non solo in termini di handling ma anche dal punto di vista dello stile: non è un caso che le sempre più diffuse foto spia ci mostrano una Tonale più simile alla variante Concept vista a Ginevra e quindi più lontana rispetto alla versione sfuggita in fase di clinic test. Lo si è visto poi in alcuni dettagli degli interni.

Con l’Alfa Romeo Tonale inoltre, il Biscione potrebbe introdurre la prima fase del nuovo modello produttivo “on demand” che sarà alla base delle prerogative di produzione che vedremo nel prossimo futuro. Di carne al fuoco ce n’è abbastanza.

Looks like you have blocked notifications!