in

Nuova Alfa Romeo MiTo: sportiva e lussuosa per conquistare tutti

Nuova Alfa Romeo MiTo: se la vettura farà il suo ritorno nella gamma del Biscione sarà un’auto molto diversa da quella che ha detto addio nel 2018

Nuova Alfa Romeo MiTo
Nuova Alfa Romeo MiTo

Si parla tanto del possibile arrivo di una nuova Alfa Romeo MiTo. La celebre vettura della casa automobilistica del Biscione è uscita di produzione a metà del 2018 lasciando un grosso vuoto nella gamma dello storico marchio milanese.

Nei prossimi anni Alfa Romeo lancerà un nuovo modello ogni anno. Il numero uno di Alfa Romeo, l’amministratore delegato Jean-Philippe Imparato ha dichiarato che la casa automobilistica del Biscione deve tornare nei segmenti più popolari per recuperare quei circa 2 milioni di clienti che hanno abbandonato negli ultimi anni lo storico marchio milanese.

Nuova Alfa Romeo MiTo: se torna punterà su lusso e sportività

Se davvero una nuova Alfa Romeo MiTo dovesse tornare a fare capolino nella gamma della casa automobilistica milanese, sicuramente si tratterebbe di una vettura molto diversa rispetto a quella che ha detto addio alla fine dell’estate del 2018.

L’auto infatti sarà fatta in maniera da garantire di attrarre quanti più clienti possibili sfruttando doti quali sportività e lusso. Sicuramente infatti Alfa Romeo intende tornare nel segmento B ma con auto che possano mettere in evidenza il carattere premium del marchio che Stellantis vuole rilanciare.

Nuova Alfa Romeo MiTo
Nuova Alfa Romeo MiTo: se la vettura farà il suo ritorno nella gamma del Biscione sarà un’auto molto diversa da quella che ha detto addio nel 2018

La nuova Alfa Romeo MiTo quindi avrà un design ancora più sportivo e sinuoso di quello del suo predecessore. L’auto sarà connessa e tecnologica e gli interni si caratterizzeranno la grande qualità dei materiali utilizzati oltre che per la presenza dei principali sistemi di sicurezza e assistenza alla guida.

Come per tutte le future auto di Alfa Romeo, una grossa attenzione sarà riservata al piacere di guida. Infatti l’auto sarà incentrata sul guidatore. Anche se l’auto arriverà sul mercato solo in versione elettrica sarà una gran bella auto da guidare.

Se la nuova Alfa Romeo MiTo si farà, l’auto si andrà a collocare nel segmento B del mercato a fianco di Alfa Romeo Brennero. Il B-SUV sarà prodotto a Tychy in Polonia dal 2023. Con queste due auto il probabile ritorno di Giulietta nel segmento C e il SUV Tonale le vendite della casa automobilistica del Biscione dovrebbe aumentare e non di poco. L’obiettivo rimane quello delle 400 mila immatricolazioni annue in attesa poi che in futuro altri modelli, ben più interessanti, tornino a fare capolino nella gamma del marchio milanese.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo Mito: ecco come sarebbe il successore [Render]