in

Alfa Romeo Mito: ecco come sarebbe il successore [Render]

L’Alfa Romeo Brennero potrebbe prendere il posto all’interno della gamma del Biscione

Jean-Philippe Imparato ha annunciato che Alfa Romeo porterà sul mercato un nuovo modello ogni anno fino al 2026. Per ora non abbiamo ancora informazioni sui prossimi veicoli del Biscione, ma il futuro non è sicuramente roseo, soprattutto dopo che Fiat Chrysler Automobiles (FCA) ha deciso di eliminare dalla roadmap la nuova 8C a motore centrale e la nuova GTV.

Se ciò non bastasse, lo storico marchio di Arese ha terminato la produzione di tre vetture molto importanti: 4C, Giulietta e Mito. Sappiamo che la Giulietta sarà sostituita dal SUV Tonale il prossimo anno, che è stato anticipato due anni fa al Salone di Ginevra attraverso un concept.

Alfa Romeo Brennero
Alfa Romeo Brennero, uno degli ultimi render pubblicati in rete

Alfa Romeo Mito: un rendering prova ad immaginare il successore

Per quanto riguarda il sostituto dell’Alfa Romeo Mito, una compatta sportiva come quella ipotizzata da Bernhard Reichel di Autoevolution non avrebbe molto senso oggi visto il segmento poco preso in considerazione.

Inoltre, secondo le ultime indiscrezioni Volkswagen avrebbe intenzione di eliminare la Polo e sostituirla con un piccolo crossover a zero emissioni visto che è questa l’attuale tendenza.

Anziché portare il suo mercato una hatchback a tre o cinque porte, il successore della Mito arriverebbe sotto forma di un piccolo SUV con piattaforma francese. Diversi mesi fa è stato annunciato un importante investimento di oltre 200 milioni di dollari nello stabilimento di Tychy (Polonia) in vista dell’inizio della produzione di tre SUV a marchio Jeep, Fiat e Alfa Romeo. Per questi modelli sono state anticipate alcune caratteristiche, fra cui dei motori elettrici avanzati.

Jean-Philippe Imparato ha inoltre rivelato che in questo momento Alfa Romeo ha bisogno di un B-SUV per ritornare alla redditività. Per ora, però, le informazioni su questo misterioso veicolo sono alquanto limitate.

In base a quanto affermato dagli ultimi rumor, il SUV di segmento B in questione arriverebbe sul mercato come Alfa Romeo Brennero e sorgerebbe sulla piattaforma CMP di ex PSA, ovvero l’architettura che sta alla base dei Peugeot 2008 ed e-2008.

Il primo viene fornito con motori a benzina PureTech turbo a quattro cilindri da 1.2 litri e diesel BlueHDi a quattro cilindri da 1.5 litri con trasmissioni a 6 e 8 velocità mentre l’e-2008 nasconde un motore elettrico frontale da 136 CV (100 kW) e 260 Nm e una batteria da 50 kWh. Non ci resta a questo punto che attendere le prossime settimane per vedere se emergeranno ulteriori informazioni sul nuovo Brennero.

Looks like you have blocked notifications!

6 Commenti

Lascia il tuo commento, condividi il tuo pensiero
  1. Ma la vogliono rifare o no? L’ unica L’utilitaria dell’ Alfa Romeo che esce dal mercato dopo 10 anni come una Lamborghini solo xchè nn aveva la versione a 5 porte! Sè la gente aveva dei prob bastava che compravano la stessa a 5 porte cioè la Grande Punto ma mi sembra che sono uscire di produzione insieme! Io la mia me la tengo stretta x altri anni ed anni xchè una macchina così nn l’ hanno mai fatta!

Lascia un commento