in

Alfa Romeo vuole diventare un marchio premium globale

Alfa Romeo: Stellantis vuole trasformare la casa automobilistica del Biscione in un vero e proprio marchio premium globale

Alfa Romeo GTV

Le ultime mosse di Alfa Romeo sembrano chiare. La casa automobilistica del Biscione e il suo numero uno, l’amministratore delegato Jean-Philippe Imparato hanno idee piuttosto entusiasmanti per il futuro. L’obiettivo è quello di trasformare lo storico marchio milanese in un vero e proprio marchio premium globale. Per fare ciò sarà ovviamente fondamentale conquistare mercati strategici come quello americano e soprattutto quello cinese.

Alfa Romeo diventa finalmente un marchio premium globale?

E proprio in questi due paesi che si giocano gli equilibri all’interno del segmento premium del mercato auto. Dunque per Alfa Romeo sarà necessario realizzare una strategia che possa permettere al suo brand di conquistare nuovi clienti e soprattutto di avere maggiore appeal anche in mercati dove le vendite della casa milanese sono attualmente ridotte ai minimi termini. L’ingaggio del giovane pilota cinese Guanyu Zhou per il team di F1 viene visto da qualcuno come un modo per iniziare ad attirare l’attenzione dei clienti cinesi verso il marchio del Biscione.

Nelle scorse ore si è anche saputo di un’altra mossa che il Biscione ha effettuato in quel paese cambiando responsabile. Adesso in Cina Alfa Romeo è guidata da Zhang Jun nuovo direttore del brand in quel paese. Questo dovrebbe essere solo il primo passo di una strategia molto elaborata con la quale il gruppo Stellantis intende riposizionare il suo marchio premium a livello globale.

Quello che però diventa fondamentale a questo punto, più che i cambi di organigramma sarà quello di realizzare modelli che possano attirare l’attenzione in questi mercati. Da questo punto di vista anche una futura GTV intesa come berlina coupè di grandi dimensioni e con motore completamente elettrico potrebbe acquistare importanza. Stessa cosa potrebbe avvenire con un SUV dalle dimensioni maggiori di Stelvio.

Alfa Romeo
Alfa Romeo: Stellantis vuole trasformare la casa automobilistica del Biscione in un vero e proprio marchio premium globale puntando su Cina e USA

Ovviamente lanciare nuove auto e stop non basta. Bisogna anche pensare a ricostruire l’immagine di Alfa Romeo che forse da troppo tempo è fuori dai giri che contano in questi paesi chiave dove il paragone con marchi come ad esempio Audi, Mercedes e BMW è al momento impietoso. Bisogna curare meglio i rapporti con la clientela che in paesi quali Cina e Stati Uniti devono fare conto con punti vendita poco numerosi nel vasto territorio dei due giganti.

Quello che è certo però è che Jean-Philippe Imparato non ha nessuna intenzione di creare veicoli realizzati appositamente per singoli mercati. Quindi la conquista di questi avverrà con modelli che saranno venduti in tutto il mondo. Insomma niente versioni allungate o cinesate varie. Vedremo dunque in proposito quali altre novità emergeranno da Alfa Romeo nei prossimi mesi ed in particolare quando sarà rivelato il suo piano industriale.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo: stop alla produzione in arrivo anche la prossima settimana

Looks like you have blocked notifications!

Un commento

Lascia il tuo commento, condividi il tuo pensiero

Lascia un commento