in

Nuova Fiat Punto: un altro buon motivo per farla

Ecco un altro buon motivo per cui fare una nuova Fiat Punto potrebbe essere una cosa molto positiva per Fiat e Stellantis

Nuova Fiat Punto

Da quando si è saputo che dalla fusione di Fiat Chrysler Automobiles con il gruppo francese PSA sarebbe nata Stellantis, hanno iniziato a girare voci e indiscrezioni su quello che sarebbe accaduto ai vari marchi che compongono questa azienda, che come sappiamo son ben 14. A proposito di Fiat, fin dallo scorso anno ci si è chiesti se con Stellantis nella gamma della principale casa italiana ci sarebbe stato spazio per una nuova Fiat Punto.

Ecco un altro buon motivo per fare una nuova Fiat Punto

Ovviamente su questo le indiscrezioni si sono sprecate. Sia la stampa italiana che la stampa estera hanno speso fiumi d’inchiostro sulla possibilità che una nuova Fiat Punto si sarebbe potuta e dovuta fare. Anche dalla Francia stessa, patria di PSA, sono arrivate voci che addirittura il celebre modello non solo sarebbe tornato, ma sarebbe stato anche uno dei primi ad essere annunciato dopo la fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e PSA.

Questo per la necessità di Stellantis di avere la casa italiana con almeno due vetture diverse nel segmento B del mercato e poi anche perchè questa auto potrebbe attingere a piene mani alle tecnologie, piattaforme e motori degli altri modelli che il gruppo Stellantis ha in questo segmento di mercato. Tanto per citarne solo due: Peugeot 208 e Opel Corsa.

In realtà però le cose non sono andate così. Infatti per il momento a proposito di Fiat l’unica notizia certa riguarda il nuovo B-SUV, il cui nome per il momento rimane top secret che sarà prodotto nel 2023 presso lo stabilimento di Tychy in Polonia.

Anche se bisogna dire che per gli annunci ufficiali relativi al marchio automobilistico di Torino dobbiamo attendere il nuovo piano industriale di Stellantis, a meno che il capo globale del marchio Oliver Francois non faccia qualche anticipazione così come avvenuto di recente con altri suoi colleghi a capo di marchi Stellantis.

Nuova Fiat Punto Abarth
Ecco un altro buon motivo per cui fare una nuova Fiat Punto potrebbe essere una cosa molto positiva per Fiat e per il gruppo Stellantis

Tornando alla nuova Fiat Punto, nei giorni scorsi vi abbiamo detto che tra i buoni motivi per il suo ritorno sul mercato vi sono il considerevole aumento di immatricolazioni che il suo ritorno sul mercato porterebbe a Fiat e il fatto che i costi di sviluppo sarebbero molto bassi grazie alle tecnologie ereditate dagli ex marchi e messe a disposizioni da Stellantis.

Un altro buon motivo per il ritorno sul mercato di una nuova Fiat Punto dovrebbe essere a nostro avviso quello che sta avvenendo in America Latina con Fiat Argo. La berlina compatta della casa italiana, che in quel continente occupa proprio lo spazio che avrebbe in Europa la Punto, fin da quando è sbarcata sul mercato ha subito mostrato di essere un vero e proprio successo di mercato.

Nel 2021 in particolare la vettura è stata diverse volte la più venduta in assoluto in Brasile, principale mercato automobilistico dell’America Latina. Insomma con una nuova Fiat Punto fatta bene, Fiat potrebbe diventare la regina del segmento B in due continenti chiave: Europa e Sud America.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo MiTo e Fiat Punto: ancora qualche mese di pazienza

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento