in

DS Automobiles continuerà a scommettere sulla Cina

All’inizio del prossimo anno dovrebbe debuttare un nuovo modello

Stellantis ha come obiettivo quello di crescere ulteriormente in Cina. Il quarto produttore mondiale di veicoli è consapevole dell’importante ruolo svolto dal mercato cinese e per questo ha lanciato un’ambiziosa roadmap che prevede la realizzazione di importanti adeguamenti che gli permetteranno di consolidare e promuovere i suoi brand automobilistici nella Repubblica popolare cinese.

DS Automobiles è uno dei marchi su cui Stellantis punterà nei prossimi anni. L’uscita dal territorio cinese dell’iconica azienda francese premium è stata a lungo vociferata e questo viene dimostrato anche dai dati di vendita che non sono sicuramente positivi.

DS 9 E-Tense 4x4 360
DS 9 E-Tense

DS Automobiles: il brand francese continuerà ad operare sul mercato cinese nonostante le basse vendite registrate

Nonostante ciò, il nuovo gruppo automobilistico italo-francese continuerà a proporre DS Automobiles in Cina attraverso le concessionarie cinesi. La prima strategia per migliorare la situazione del brand in Cina sarà il lancio di un nuovo veicolo.

Quest’ultimo sarà svelato ufficialmente all’inizio del prossimo anno e, secondo l’azienda, sarà fondamentale per dare una spinta alle vendite che oggi sono parecchio deludenti. La conferma è arrivata direttamente da Béatrice Foucher, CEO di DS Automobiles.

DS 7 Crossback E-Tense 4x4 modalità guida
DS 7 Crossback E-Tense

Dopo aver ultimato la nascita di Stellantis, a seguito della fusione tra FCA e PSA, il numero uno Carlos Tavares ha promesso di mantenere in vita i 14 marchi del gruppo a condizione che ciascuno di essi si concentri sui propri mercati e segmenti in cui sono particolarmente competitivi.

Tavares ha concesso 10 anni di tempo ai suoi brand per affrontare al meglio il settore automotive. La decisione di continuare a proporre DS Automobiles in Cina è tornata dopo che Stellantis ha venduto le sue quote in una joint-venture locale.

Il 2020 non è stato un anno positivo per DS Automobiles in Cina

Foucher ha recentemente dichiarato che questa mossa non cambierà la situazione di DS nel mercato cinese e il piano è quello di continuare con la sua strada. A questo punto, Carlos Tavares dovrà fornire maggiori dettagli sul piano strategico per la casa automobilistica francese in Cina che gli permetterà di risollevarsi.

Durante l’intero 2020, segnato dal coronavirus, le vendite di DS Automobiles in Cina hanno raggiunto solo 427 unità. Parliamo di un calo del 65,9% rispetto a quanto registrato nel 2019. Il modello più venduto è stato la DS 7 Crossback.

Da gennaio a settembre 2021, invece, le vendite del brand francese nel paese asiatico hanno totalizzato 1178 esemplari, il 235,6% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Attualmente, l’auto più venduta è la DS 9 con 1168 unità.

Looks like you have blocked notifications!