in

Maserati: in visita a Modena Ambasciatori e delegati internazionali

Lo stabilimento Maserati di Viale Ciro Menotti a Modena, ha accolto un gruppo particolarmente ampio di delegati internazionali e Ambasciatori

Lo storico stabilimento Maserati di Modena ha spalancato le sue porte ai rappresentanti diplomatici di oltre 35 aree geografiche provenienti da ogni parte del mondo. Gli Ambasciatori provenienti da ogni parte del mondo hanno infatti visitato lo stabilimento modenese del Tridente, accolti dai vertici del Tridente presso lo storico impianto di Viale Ciro Menotti dove il costruttore svolge le sue attività da più di 80 anni. L’aver ospitato una delegazione così ambia di cariche istituzionali ha permesso di affermare con maggiore forza il prestigio globale di un marchio, come Maserati, che è riconosciuto fra le maggiori eccellenze italiane.

Il mondo delle istituzioni ha quindi deciso di visitare lo storico stabilimento modenese dove Maserati ha posto le basi di un’eccellenza vera del “Made in Italy”.

Maserati ha accolto una delegazione ampia di Ambasciatori

Ad accogliere la corposa delegazione di Ambasciatori provenienti da ogni parte del mondo c’era Davide Grasso, CEO di Maserati, che ha ammesso: “sono felice di accogliervi a Casa nostra, il nostro storico stabilimento. Maserati ha in sé le caratteristiche intrinseche del “Made in Italy”, del quale vogliamo essere ambasciatori nel mondo: passione, stile unico ed innovazione. Siamo un Brand globale che accoglie il mondo e che guarda al futuro guidato dalla continua volontà di innovare”.

D’altronde presso lo stabilimento modenese di Viale Ciro Menotti, Maserati unisce Made in Italy alla storia unica del marchio che appare fortemente propenso verso il futuro. L’impianto è stato anche aggiornato di recente con nuovi impianti produttivi, di assemblaggio dei propulsori e verniciatura per accogliere le nuove richieste produttive provenienti dalla MC20. Ad esempio al Maserati Engine Lab è nato il propulsore Nettuno con tecnologia inedita e prestazioni particolarmente interessanti.

La visita degli Ambasciatori allo stabilimento Maserati di Modena segue quella delle istituzioni della Regione Emilia Romagna, Provincia di Modena e Comune di Modena di qualche giorno fa. La volontà è quella di sottolineare il forte legame fra Maserati e Motor Valley, oltre al ruolo che Maserati ha come sinonimo di eccellenza del modenese nel mondo. In quell’occasione, il CEO di Maserati, Davide Grasso aveva ammesso: “sono molto felice di poter sottolineare il forte legame che unisce il nostro Marchio alla Città e alla Regione, terra con la quale condividiamo gli stessi valori e la stessa vocazione all’eccellenza del Made in Italy”.

All’incontro con le delegazioni internazionali, oltre al Nunzio Apostolico Decano del Corpo Diplomatico, il Cerimoniale Diplomatico della Repubblica hanno partecipato i rappresentanti diplomatici di: Armenia, Austria, Bahrain, Bangladesh, Bulgaria, Colombia, Commissione UE, Cuba, Danimarca, Estonia, Etiopia, Filippine, Giappone, Grecia, Indonesia, Iran, Iraq, Irlanda, Kosovo, Lega Araba, Lesotho, Lettonia, Libano, Lussemburgo, Malaysia, Malta, Nigeria, Panama, Qatar, Stati Uniti d’America, Sudafrica, Svizzera, Turchia, Ucraina, Uruguay, Vietnam.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento