in

Nuova DS7 Crossback arriva entro fine anno?

Entro fine anno dovrebbe essere svelata il restyling di DS7 Crossback: ecco quali saranno le principali novità per il SUV francese

DS7 Crossback

Dopo aver lavorato sulla Peugeot 3008 e più recentemente sulla Opel Grandland, il valzer dei restyling dei SUV compatti del gruppo Stellantis si sposterà verso un’altra marca del gruppo. Entro la fine del 2021, infatti la DS7 Crossback sarà aggiornata, prima  del restyling di Citroën C5 Aircross che invece avverrà nel corso del 2022.

A quattro anni dal lancio, l’ammiraglia dei Suv DS mostra una buona salute commerciale, almeno sul mercato francese, riuscendo a resistere alle rivali tedesche (Audi Q5, BMW X3 Mercedes GLC), in termini di cifre di vendita. Per mantenere questa bella dinamica nella seconda metà della sua carriera, la DS7 Crossback modernizzerà molto presto il suo stile e aggiornerà le sue attrezzature e i motori.

Dal punto di vista estetico le modifiche si osserveranno principalmente a livello della zona anteriore della DS7 Crossback. Ispirato alle recenti DS4 e DS4 Cross, il fratello maggiore ridurrà le cromature, come auspicato da tempo da Thierry Métroz, capo del design. Una voglia di semplificazione per mettere in risalto le linee del veicolo, senza ricorrere ad inutili artifici. Pertanto, la griglia dovrebbe abbandonare le DS Wings superiori, che attualmente enfatizzano l’ottica, per mantenere solo la rampa cromata sormontata dalla targa.

Logicamente, dovremmo aspettarci uno scudo ridisegnato, con linee più nitide, che integreranno le firme luminose più evidenti. Per una questione di costi la DS7 Crossback 2.0 dovrebbe accontentarsi di rivedere il design delle luci e del paraurti posteriore, come i cerchi ma non il resto.

Nell’abitacolo i designer rivedranno le atmosfere, soprattutto in termini di colori e materiali. Il design dell’abitacolo non verrà stravolto ma potrebbe ospitare nuovi pannelli digitali, con una migliore definizione e integrando un sistema multimediale più reattivo.

Dal canto suo, lo stile della console centrale è destinato ad evolversi per integrare, tra i due passeggeri anteriori, il sistema di controllo gestuale DS Smart Touch, inaugurato dalla DS4. Quest’ultimo sarebbe poi integrato dal modulo di riconoscimento vocale DS Iris.

Sotto il cofano, la nuova DS7 Crossback non dovrebbe stravolgere la sua offerta attuale. Ma si vocifera che si arricchirà di una variante ad altissime prestazioni, rappresentata dall’unità  ibrida plug-in da 360 CV già presente a bordo delle Peugeot 508 PSE e  DS9.