in

Jeep Grand Cherokee: a Detroit si ferma la produzione

Jeep Grand Cherokee

La produzione del SUV Jeep Grand Cherokee a due file si fermerà presso lo stabilimento di Jefferson North a Detroit la prossima settimana. Lo ha confermato venerdì la società madre di Jeep, il gruppo Stellantis.

L’interruzione è il risultato di una carenza globale di semiconduttori, della pandemia di COVID-19 e dell’aumento della domanda di elettronica di consumo. Le case automobilistiche come Stellantis stanno cercando di proteggere i loro pickup e SUV più redditizi e di fare in modo di disporre dei chip necessari per le funzioni elettroniche nei loro veicoli.

Jeep Grand Cherokee: si interrompe la sua produzione a Detroit

La scarsità di scorte ha colpito questa volta Jefferson North, dove Jeep costruisce il suo veicolo più popolare, da metà luglio. Il gruppo Stellantis ha anche affermato che sta estendendo i tempi di fermo per il crossover Jeep Cherokee a Belvidere nell’Illinois, e i minivan Chrysler nello stabilimento di Windsor in Ontario, fino alla settimana del 27 settembre.

Giovedì anche la General Motors Co. ha fatto un annuncio simile. Il produttore americano ha infatti confermato arresti prolungati in alcuni dei suoi stabilimenti, compresa la sua fabbrica di Lake Orion dove costruisce la Chevrolet Bolt EV e la Bolt EUV elettriche richiamate. Vedremo dunque come si evolverà la situazione e se la produzione della Jeep Grand Cherokee riprenderà regolarmente dopo questa interruzione nello stabilimento di Stellantis vicino a Detroit.

Ti potrebbe interessare: Stellantis: il gruppo automobilistico offre in Spagna ad alcuni dipendenti del sito Figueruelas fino a 2.900 euro al mese per lavorare a Madrid

stellantis-vendite-europa
La produzione del SUV Jeep Grand Cherokee a due file si fermerà presso lo stabilimento di Jefferson North a Detroit la prossima settimana

Ti potrebbe interessare: Stellantis: il numero uno del gruppo, l’amministratore delegato Carlos Tavares si dimette dal consiglio di amministrazione di Airbus

Ti potrebbe interessare: Stabilimento Sevel di Atessa, Sinistra Italiana: Fratoianni parla di Bomba Sociale

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Lascia un commento