in

Alfa Romeo Racing: livrea celebrativa al GP d’Italia

Il Gran Premio di Italia che si disputa a Monza rappresenta l’appuntamento casalingo per l’Alfa Romeo, da celebrare con una livrea ad hoc

Sebbene in Formula 1 l’Alfa Romeo non rappresenti un vero e proprio costruttore, come sono ad esempio gli altri competitor italiani rappresentati da Ferrari e AlphaTauri, tuttavia in virtù della sua partecipazione al Mondiale il Gran Premio di Italia che si disputa a Monza rappresenta comunque l’appuntamento casalingo per il Biscione.

Un evento che va quindi celebrato con ampie dosi di orgoglio italiano che si riversa su una nuova caratterizzazione della livrea applicata alla C41, rivista dal Centro Stile Alfa Romeo. Il protagonista del rifacimento stilistico è ancora una volta il logo celebrativo dei 111 anni di vita dell’Alfa Romeo, rivisto ora con i colori del Tricolore Italiano.

La celebrazione deriva dalla volontà di celebrare un evento oggi fuori portata per l’attuale compagine che affronta il Mondiale di Formula 1. A Monza infatti l’Alfa Romeo ha conquistato il primo titolo della storia della Formula 1, esattamente il 3 settembre del 1950 grazie a Nino Farina che trionfava a bordo di una Alfetta 158. Il legame tra Alfa Romeo e Monza è quindi fortissimo, testimoniato anche da una campagna social di avvicinamento al Gran Premio di Italia apparsa in questi giorni sulle pagine dell’Alfa Romeo Racing ORLEN.

Alfa Romeo Racing Monza

In questo modo sulle C41 la sezione alta della copertura della power unit appare ora in Verde Quadrifoglio che va a completare i colori di base, bianco e rosso, già presenti sulla consueta livrea delle monoposto italo elvetiche. In questo modo il tricolore diventa tema dominante di tutta la livrea, dettami stilistici che ritroveremo anche sulle tute di Antonio Giovinazzi e Robert Kubica che sostituisce ancora Kimi Raikkonen assente perché ancora positivo al Coronavirus: il tricolore italiano anche qui prende vita dal logo 111 che campeggia nella parte alta della tuta per delinearsi verticalmente sulla gamba dei piloti “metaforicamente” fino all’asfalto. 

Weekend speciale anche al Museo Storico Alfa Romeo di Arese

Il weekend del Gran Premio di Italia sarà interessante anche per quanto riguarda tutte quelle attività che Alfa Romeo ha previsto al Museo Storico Alfa Romeo di Arese. Protagonista assoluta degli eventi previsti sarà la Showcar della monoposto del Biscione con la speciale livrea che caratterizza il Gran Premio di Italia.

Alfa Romeo Racing Monza

Irrinunciabile la proiezione live del Gran Premio sul maxi schermo della Sala Giulia del Museo. A tutti i visitatori sarà offerta la possibilità di prendere parte ad una esperienza virtuale realizzata col contributo video dei piloti Alfa Romeo che saranno anche protagonisti di un meeting virtuale in collegamento dai box di Monza. Il weekend dell’11-12 settembre sarà caratterizzato anche dalla presenza delle macchinine in scala delle auto del Biscione per realizzare due flashmob: uno sabato 11 settembre alle 16.30 con il MINI Flashmob quando in sala Giulia, su una riproduzione in scala 1:43 del circuito di Arese, saranno protagoniste le macchinine Alfa Romeo che gli appassionati Alfisti porteranno ed esporranno l’altra, domenica 12 settembre con le Alfa Romeo “vere” che si disporranno sul circuito del Museo.

Sempre il 12 settembre, Alfa Romeo dedicherà un tributo speciale alla AR51 meglio nota come “Matta” che festeggia 70 anni. Alcuni esemplari della storica fuoristrada del Biscione sarà protagonista di un grande evento celebrativo. Il tributo continuerà nel pomeriggio con una parata speciale e una conferenza dedicata all’interno del ciclo Backstage al termine del Gran Premio di Monza. Per i più piccoli ci sarà anche un laboratorio didattico nel quale i bambini potranno cimentarsi nella realizzazione del futuro design di una livrea da monoposto di Formula 1.

È dedicata invece ai bambini di tutte le età la mostra “Scala 1:23” incentrata sui modellini Togi, marchio che a partire dalla fine degli anni Cinquanta ha prodotto, salvo rarissime eccezioni, unicamente modelli del Biscione in un formato fuori standard. In esposizione i modelli più iconici del marchio, con diverse versioni, colori e allestimenti, con un approfondimento particolare dedicato alla Giulia.

All’Alfa Romeo Racing serve inoltre uno scatto d’orgoglio per provare a mantenere all’interno del team l’italiano Antonio Giovinazzi che oggi come oggi si trova al centro di continue divagazioni che vedono molteplici pretendenti al suo posto.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento