in

Auto d’epoca: gli italiani spendono ogni anno oltre 3700 euro in media

Soltanto il 3% dei proprietari di vetture storiche è coinvolto in un incidente stradale

La Federazione Mondiale dei Veicoli Storici (FIVAFédération Internationale des Véhicules Anciens) ha condotto un’interessante indagine che rivela i soldi spesi dagli italiani per mantenere un’auto d’epoca (e non solo). Stando alle statistiche, gli appassionati di vetture storiche in Italia spendono mediamente più di 3700 euro.

Da stesso studio emerge che gli italiani usano molto meno i veicoli d’epoca rispetto alla media europea e mondiale. I brand più diffusi nel settore delle auto storiche sono, ovviamente, Fiat, Alfa Romeo e Lancia nel nostro Bel Paese, con modelli che hanno un’età media di almeno 15 anni.

Auto d'epoca spesa annuale italiani FIVA
Auto d’epoca, tutti i dati più importanti

Auto d’epoca: gli appassionati italiani percorrono mediamente 795 km all’anno

La FIVA afferma che gli italiani percorrono mediamente all’anno 795 km con un’auto d’epoca, con punte che toccano i 2000 km. In Europa e nel resto del mondo, invece, c’è una media di 1400 km, quindi circa il doppio. Sempre secondo l’indagine, il 92% degli italiani intervistati decide di mantenere la propria vettura storica nello stato originale, percentuale che scende all’81% considerando tutto il mondo.

Dato che un’auto d’epoca non dispone delle ultime tecnologie che troviamo sui veicoli più moderni, deve affrontare molte sfide nel traffico odierno per sfuggire a incidenti stradali. Per fortuna, soltanto il 3% dei proprietari di vetture storiche è coinvolto in un sinistro. Più nello specifico, il 6% in danni strutturali, il 42% in piccoli urti e il 56% subisce danni alla carrozzeria.

Auto d'epoca spesa annuale italiani FIVA

Ogni anno, mediamente, il proprietario di un veicolo d’epoca spende 3737 euro. La maggior parte di questo denaro viene speso in manutenzione, utilizzo e revisione. La FIVA afferma, inoltre, che bisogna tenere in considerazione 645 euro in media per poter partecipare a eventi raduni dedicati proprio alle auto d’epoca e 568 euro per altre spese come l’iscrizione ai club.

L’unico dato positivo che emerge dal confronto fra l’Italia e l’Europa e il resto del mondo riguarda il costo di mantenimento di un’auto d’epoca. In Europa parliamo di 4637 euro mentre in altri paesi 4858 euro. Il 95% dei possessori di una vettura storica in Italia ha mediamente 56 anni mentre il 30% ha un’età uguale o inferiore a 50 anni.

Auto d'epoca spesa annuale italiani FIVA

Il parco nazionale dei veicoli storici è composto per il 72% da auto

Il 67% lavora, il 40% vive in un ambiente urbano, il 34% in campagna e il 27% vive in città. Proseguendo, il 96% dei possessori di veicoli storici è iscritto a un club e il 61% partecipa a manifestazioni di settore. Il 63% degli intervistati usa abitualmente i social network e Internet.

Dal sondaggio della FIVA emerge che il 72% del parco nazionale dei veicoli storici è composto da auto, il 23% da moto e il 5% da tutti gli altri veicoli come veicoli commerciali, militari e barche. L’età media del parco veicolare storico è di 52 anni. Il valore medio di mercato è invece di 29.700 euro per le vetture storiche e 6200 euro per le moto.

Infine, la Federazione Mondiale dei Veicoli Storici ha stilato una classifica delle marche di auto e moto d’epoca più diffuse in Italia. Al primo posto troviamo Fiat con il 20%, al secondo Alfa Romeo con il 16% e al terzo Lancia con il 13%. Seguono Piaggio con il 24%, Moto Guzzi con il 14% e Honda con il 9%.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento