in ,

Visionare un’auto usata prima di comprarla: oggi si può?

In piena pandemia, tutti gli accorgimenti per stare alla larga da multe

Visionare un’auto usata

Ecco una situazione molto semplice e concreta per chi vuole comprare un’auto usata da un privato. In tempi normali, prende contatto col venditore, vede la vettura e, se gli piace, la compra. Ma oggi non viviamo tempi normali, con la pandemia a farla da padrona. E allora, la domanda è logica: si può visionare un’auto usata prima di comprarla da un privato?

Come nel 99% dei casi, non esiste una risposta ufficiale alla sua domanda. Non c’è niente in merito né nei vari decreti Covid né nelle Faq del Governo che interpretano gli stessi decreti. E come per altre infinite attività durante la pandemia, ci si affida al buon senso. 

Si può azzardare quindi una risposta. Sì, il compratore ha diritto a spostarsi, anche in zona rossa, per visionare un’auto usata di un privato. Anche perché la vettura da comprare servirà a muoversi in sicurezza con un veicolo adatto: è uno spostamento per necessità. 

Per analogia, si ha diritto di andare in una concessionaria per valutare l’acquisto di una macchina nuova o usata. Purché si resti all’interno della propria Regione e rispetti i vincoli di distanziamento sociale e di protezione delle vie respiratorie.

Visionare un’auto usata

Visionare un’auto usata: alla larga dai guai

Per limitare al massimo le possibilità di multa in caso di controllo delle Forze dell’ordine durante lo spostamento, suggeriamo di compilare e firmare l’autodichiarazione. E di allegare a questa uno scritto privato fra il potenziale venditore e il potenziale acquirente. In cui si dice che ci si sposterà con un unico fine: visionare l’auto usata. Inoltre, consigliamo di dare la seguente spiegazione vera: non si possiede altro veicolo che consenta di effettuare tutti gli spostamenti indispensabili. 

E ancora: si deve percorrere l’itinerario più breve possibile. Opportuno infine, seppure facoltativo quando si è soli nell’abitacolo, l’utilizzo della mascherina alla guida. 

Dire sempre e solo la verità alle Forze dell’ordine, sempre. Se l’autodichiarazione non convince gli agenti di Polizia o i Carabinieri, scatta una multa di 400 euro (533 euro qualora lo spostamento sia in auto). Comunque, non è un reato. Questo scatta solo dicendo il falso: per esempio, che si sta andando a soccorrere una vecchia zia sofferente.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento