in

Ulteriori informazioni sul motore turbo GSE di Fiat Toro

Stellantis ha rivelato ulteriori informazioni sul nuovo motore GSE T4

GSE T4
GSE T4

Arrivano novità interessanti dal Brasile per Stellantis. Il nuovo gruppo che come sappiamo è nato dalla fusione tra FCA e PSA ha rivelato ulteriori informazioni sul nuovo motore GSE T4. Il propulsore 1.3 Turbo che sarà realizzato nella fabbrica che il gruppo di Carlos Tavares gestisce a Betim (MG), fa il suo debutto nei restyling di Jeep Compass e Fiat Toro. I punti salienti sono i numeri di potenza e coppia: 185 CV e 27,5 kgfm a 1.750 giri / min, che rendono il nuovo propulsore come il flex più potente mai prodotto in Brasile.

Con il debutto di Fiat Toro Stellantis ha rivelato ulteriori informazioni sul nuovo motore GSE T4

Il GSE T4 è della stessa famiglia del 1.3 GSE aspirato, lanciato nel 2016 in Brasile e attualmente utilizzato nei modelli Fiat Cronos, Argo e Strada. Con blocco e testata in alluminio, sostituisce il 2.0 hp Tigershark flex aspirato da 166 Cv, importato dal Messico. Sebbene all’estero esista una variazione da 150 CV del T4, nel mercato brasiliano ci sarà spazio inizialmente solo per una singola configurazione.

Nonostante il rapporto tra il GSE aspirato e il T4, che prevede la condivisione della cilindrata di 1.332 cm³, la somiglianza tra i due motori finisce qui. Oltre a sovralimentare e avere 16V al posto di 8V, il nuovo motore turbo utilizza componenti esclusivi, fasatura variabile delle valvole Multiair III e il sistema di iniezione diretta del carburante, oltre al turbo con raffreddamento aria-acqua.

Secondo lo Chief Engineer Flex Fuel Engines di Stellantis, Vittorio Doria, rispetto al benzina GSE T4 già utilizzata all’estero, il motore per il Brasile ha dovuto affrontare una batteria di test di adeguatezza per i carburanti brasiliani.

Ciò ha comportato modifiche come l’uso di candele e iniettori di una nuova specifica, l’inclusione di un sensore di carburante e l’uso di nuovi materiali nei componenti interni per resistere all’attacco chimico dell’etanolo. Inizialmente il propellente sarà abbinato solo ad un cambio automatico a sei rapporti, già utilizzato nelle versioni flex pre-restyling del pickup Fiat Toro e del SUV medio Jeep Compass.

Fiat ha confermato solo le specifiche tecniche del 1.3 turbo quattro cilindri flex. Ma viene confermata anche la produzione del GSE T3, una variazione 1.0 dello stesso motore. Anche spinto per essere realizzato nello stabilimento di Betim, il propulsore condivide i componenti principali con il GSE T4, essendo fondamentalmente il blocco di quattro cilindri, con un cilindro in meno della cilindrata.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI