in

La nuova Opel Astra riceverà varianti ibride plug-in

Il CEO di Opel Michael Lohscheller ha rivelato che la nuova Opel Astra offrirà varianti ibride plug-in nella sua gamma

Dopo il lancio della nuova Peugeot 308, è questione di tempo prima di conoscere anche la sua “gemella” la nuova Opel Astra. Oltre a condividere la piattaforma EMP2 del Gruppo Stellantis, i due modelli beneficeranno anche di numerosi altri elementi in comune. In un’intervista con Automotive News Europe, Michael Lohscheller ha rivelato che la nuova generazione della compatta tedesca offrirà varianti ibride plug-in. Oltre alle soluzioni elettrificate, Lohscheller garantisce che continueranno ad esserci opzioni diesel e benzina, mentre la carrozzeria del furgone sarà mantenuta.

Il CEO di Opel Michael Lohscheller ha rivelato che la nuova Opel Astra offrirà varianti ibride plug-in nella sua gamma

Sebbene non ci siano ancora molte informazioni, sappiamo che la nuova Opel Astra riceverà nella sezione anteriore il nuovo Vizor già utilizzato, ad esempio, nella nuova Opel Mokka. All’interno, la tecnologia sarà particolarmente presente con l’inserimento di un cruscotto digitale e uno schermo centrale con l’ultimo sistema di infotainment.

La nuova Opel Astra sarà costruita nello stabilimento di Russelsheim in Germania, a differenza dell’attuale generazione che lascia gli stabilimenti di Gliwice in Polonia e di Ellesmere Port in Inghilterra. Infine, la nuova generazione verrà presentata alla fine di quest’anno, con la commercializzazione prevista per l’inizio del 2022.

Ti potrebbe interessare: Una Opel Astra da 600mila chilometri entra a far parte della Opel Classic di Rüsselsheim

Il CEO di Opel Michael Lohscheller ha rivelato che la nuova Opel Astra offrirà varianti ibride plug-in nella sua gamma

Ti potrebbe interessare: Opel Zafira-e Life ora permette un facile accesso alle persone con sedia a rotelle

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento