in

Regno Unito: 30 milioni per sviluppare la tecnologia dei veicoli elettrici e dell’idrogeno

Questa nuova strategia fa parte dell’eliminazione graduale dei veicoli tradizionali entro il 2030

Auto elettriche costose

Il governo del Regno Unito ha annunciato un investimento pari a 30 milioni di sterline (35,18 milioni di euro) nella tecnologia dei veicoli elettrici e dell’idrogeno, con l’obiettivo di avviare degli studi sulla creazione di una catena di fornitura di litio, oltre a miglioramenti nella sicurezza delle batterie e nel riutilizzo delle stesse.

Il Department for Business, Energy and Industrial Strategy (BEIS) ha rivelato i piani che includono un progetto per estrarre il litio dal’hard rock in Cornovaglia, nonché studi sullo stoccaggio dell’idrogeno e sullo sviluppo delle batterie allo stato solido. BEIS ha affermato che tale investimento sosterrà l’eliminazione graduale della vendita di nuove auto a benzina e diesel entro il 2030.

auto elettrica
Regno Unito, parte del denaro sarà usato anche per lo sviluppo di batterie allo stato solido

Regno Unito: il nuovo investimento sosterrà l’eliminazione graduale di veicoli tradizionali entro il 2030

L’annuncio dato dal Ministro degli Investimenti Gerry Grimstone arriva quasi due settimane dopo che il governo britannico ha tagliato gli incentivi per l’acquisto di veicoli elettrici, lasciando produttori e acquirenti di auto a dubitare di questa strategia.

All’interno di una dichiarazione ufficiale, Grimstone ha riportato: “Abbiamo fissato un obiettivo ambizioso per eliminare gradualmente la vendita di nuove auto a benzina e diesel entro il 2030. A sostegno di ciò è fondamentale investire nella ricerca in modo da poter andare avanti con il passaggio ai veicoli elettrici mentre ci ricostruiamo più verdi dalla pandemia. La ricerca leader a livello mondiale annunciata oggi mostra il meglio dell’innovazione britannica e sosterrà tutte le fasi della catena di fornitura automobilistica per passare ai veicoli elettrici, dallo sviluppo delle batterie a scoprire come riciclarle“.

Il finanziamento da 30 milioni di sterline sarà suddiviso in due parti: 9,4 milioni di sterline (11 milioni di euro) saranno utilizzati per 22 studi volti a sviluppare una tecnologia automobilistica innovativa, inclusi i veicoli a idrogeno e per l’impianto di estrazione di litio a St Austell (in Cornovaglia). Altri 22,6 milioni di sterline (26,50 milioni di euro) saranno invece usati dalla Faraday Institution per sviluppare una ricerca fondamentale sulla sicurezza e la sostenibilità delle batterie.

BEIS ha dichiarato che questo investimento aiuterà gli automobilisti e l’ambiente, migliorando le prestazioni e riducendo i costi dei veicoli elettrici. Inoltre, esso porterà vantaggi a imprese e lavoratori, sostenendo la creazione di nuovi posti di lavoro e nuove industrie e lo sviluppo di tecnologie per alimentare la rivoluzione automobilistica ed energetica nel Regno Unito.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento