in

Il nuovo Maserati Grecale potrebbe essere così | Render

I render sono stati realizzati prendendo come base le foto sfocate ufficiali

Nuovo Maserati Grecale render

Dopo che Maserati ha condiviso un paio di immagini teaser (purtroppo sfocate) sul prossimo Maserati Grecale, tutti adesso si chiedono come sarà il design finale del SUV compatto di lusso.

Fino a quando il veicolo non sarà presentato ufficialmente entro la fine di quest’anno, al momento possiamo soltanto accontentarci di progetti digitali come questo realizzato dall’artista Bruno Herlich. Quest’ultimo ha deciso di partire dalle foto spia ufficiali per immaginare come potrebbe essere il design finale del nuovo Grecale.

Nuovo Maserati Grecale render
Nuovo Maserati Grecale tre quarti posteriore

Maserati Grecale: un progetto digitale prova ad immaginare l’aspetto del nuovo SUV

Complessivamente, l’artista ha pensato di utilizzare un design dinamico per il SUV, con un lungo cofano, dei montanti C dinamici e la tipica griglia usata dal Tridente. Passando sul retro, i gruppi ottici di questo progetto digitale sono a forma di boomerang proprio come la Ghibli Hybrid 2021.

Rispetto al Levante introdotto nel 2016, il nuovo Maserati Grecale sarà più compatto, il che significa che possiamo aspettarci un’esperienza di guida ancora più sportiva. Al momento sappiamo che questo SUV condividerà la piattaforma Giorgio con l’Alfa Romeo Stelvio (e Giulia) ed entrambi i modelli saranno costruiti nello stabilimento di Cassino.

In base al recente piano industriale annunciato da Stellantis, Maserati dovrebbe posizionarsi al di sopra di tutti gli altri brand. Ciò significa che il nuovo Grecale dovrebbe essere più lussuoso dello Stelvio.

Matteo Valentini, capo ingegnere dello sviluppo del motore Nettuno ad alte prestazioni della MC20, ha chiarito che il V6 biturbo da 3 litri rimarrà un’esclusiva della nuova supercar ma la tecnologia a doppia combustione derivata dalla Formula 1 sarà utilizzata su altri propulsori.

All’interno della gamma del SUV possiamo aspettarci anche un motore a quattro cilindri da 2 litri con tecnologia mild-hybrid che ha debuttato sulla Ghibli Hybrid. Il gruppo propulsore è in grado di sviluppare una potenza di 330 CV e 450 nm di coppia massima con il sistema a 48V che riduce al minimo il turbolag.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI