in

Proprietario dell’auto elettrica: 3 profili

Chi ha la wallbox, chi vive in centro senza garage, chi ricarica in ufficio

proprietario EV

Quali sono i profili di un proprietario dell’auto elettrica? Numerosi, secondo Motus-E. Fra gli altri, ce ne sono 3: chi ha la wallbox e vive soprattutto fuori città, chi vive in centro senza garage, chi ricarica in ufficio. Siamo alle prime battute in Italia, e queste sono le tipologie di possessorre si macchina a pila. Ricordiamo che a oggi la mobilità elettrica da noi  rappresenta soltanto lo 0,2% del parco circolante e si posiziona indietro rispetto i principali Paesi europei. Tuttavia sta crescendo molto rapidamente, spinta anche da incentivi nazionali e regionali.

1) Proprietario dell’auto elettrica: con wallbox, vive fuori città

Vediamo il proprietario di EV con garage privato: vive prevalentemente fuori città, dove vi è maggiore disponibilità di garage, spesso possiede un impianto fotovoltaico e apprezza il ridotto impatto ambientale del veicolo. Rappresenta la maggioranza dei guidatori di EV data l’incidenza di auto da canale privato (38%) e garage in zone suburbane.

Possiede un modello utilitario o di medie dimensioni che spesso rappresenta la prima auto, percorre tra i 10.000 km e i 15.000km l’anno, utilizza il veicolo tutti i giorni per andare a lavoro e spesso nei weekend per gite fuori porta o raggiungere il centro città. Con l’elettrica risparmia all’acquisto (grazie agli incentivi) e nell’uso.

2) Il privato senza garage spesso preferisce una city car

Il profilo 2 è un proprietario di EV privato ad uso personale che abita spesso in città metropolitane e non ha disponibilità di un box auto. Possiede una city car che gli permette di muoversi nel traffico e parcheggiare facilmente. Infatti, c’è la presenza del 21% del parco EV nelle metropoli, le quali però ospitano una percentuale minore di garage.

Percorre meno di 10.000 km, ma lo sviluppo della ricarica pubblica consentirà di allineare le abitudini di utilizzo a chi è dotato di garage. Utilizza il veicolo per raggiungere l’ufficio, poco distante, e per svolgere commissioni quotidiane, durante le quali è sensibile a opportunità di ricarica (come ai supermercati). Ha l’elettrica anche perché viaggia liberamente nella maggior parte delle strade del centro città contribuendo alla sostenibilità ambientale.

3) Il titolare di auto aziendale individuale: scelta differenziante

In genere, questo profilo punta sul diesel: paga poco in carburante. Titolare di un EV aziendale (eventualmente in fringe benefit) a uso personale che guida su base quotidiana, con l’elettrica fa una scelta differenziante. Si distingue. Generalmente ha l’opportunità di ricaricare il veicolo in ufficio o possiede un box privato.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento