in ,

Meno care le polizze Rca delle auto elettriche: perché?

Chi ha una vettura a pila paga una Responsabilità civile meno costosa

auto elettrica

Meno care le polizze Rca delle auto elettriche: perché? Chi ha una vettura a pila paga una Responsabilità civile meno costosa, per una ragione semplice: l’utente green macina meno chilometri, anche per via della limitata percorrenza dovuta all’autonomia ridotta delle macchine a corrente. Così, è meno probabile che causi incidenti. Si abbassa allora il rischio coperto dalle compagnie.

Polizze Rca delle auto elettriche: quale futuro

Questo è quanto accade oggi: il green driver, rispettoso dell’ambiente e del Codice della Strada, viene premiato dalle compagnie. Che lo cercano coi bonus di benvenuto: super sconti a nuovi clienti in auto elettrica.

Un domani, quando le autonomie delle vetture a pila cresceranno, e quando le elettriche macineranno più chilometri, le cose potranno cambiare: più rischi, più sinistri, un maggior esborso per le assicurazioni e pertanto per gli utenti.

Come si adeguano le compagnie alla nuova mobilità

A questo proposito, va detto che l’Ania (Associazione delle assicurazioni) segue attentamente la tematica delle nuove forme di mobilità. Con un’ottica rivolta sia all’innovazione in ambito assicurativo sia alla sostenibilità e alle nuove opportunità per il mercato assicurativo. Tutto derivante dall’applicazione di tecnologie all’avanguardia e in continua evoluzione.

Il nuovo tipo di soluzioni assicurative non può prescindere dall’utilizzo della telematica: già a sei milioni le scatole nere incorporate nelle polizze tradizionali. Il cliente installa sul proprio veicolo un dispositivo capace di registrare alcuni dati di guida: geolocalizzazione, crash, km percorsi o tempo alla guida, velocità. In futuro, è anche immaginabile un’elettrica con bloack box, ultramoderna e ultrapersonalizzata: paghi in base a come e dove usi l’auto.

Elettrica e autonoma: problemi assicurativi

Eventuali problemi potranno sorgere in un secondo momento, con la vettura elettrica a guida autonoma. A quel punto, la compagnia assicurerà che cosa: il passeggero che non guida o la macchina? E in caso di incidente, chi sarà i responsabile: il passeggero o la Casa costruttrice del veicolo? Può darsi che non ci sia più un automobilista con bonus malus, ma un mezzo eventualmente colpevole dei sinistri.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI