in

Volkswagen sta valutando un’IPO per Porsche

Secondo indiscrezioni il gruppo Volkswagen starebbe valutando un’IPO di Porsche

Porsche
Porsche

La potenziale quotazione di Porsche da parte di Volkswagen rappresenterebbe un momento strategico di svolta e indica che lo sconvolgimento senza precedenti dell’industria automobilistica potrebbe essere solo all’inizio.

Secondo indiscrezioni il gruppo Volkswagen starebbe valutando un’IPO di Porsche

Il gigante industriale tedesco e altri operatori storici hanno affrontato una pandemia globale molto meglio di quanto inizialmente temuto, registrando profitti robusti e ampi flussi di cassa. Questo anche se le loro valutazioni sono ostinatamente più basse rispetto a Tesla.

Nessun CEO automobilistico si è lamentato di questo così apertamente e frequentemente come Herbert Diess, che regolarmente fa notizia sottolineando l’urgenza con cui Volkswagen deve muoversi per trasformarsi. Un’eventuale IPO di Porsche è un cenno a tale esigenza e sarà una sorta di cartina di tornasole per il suo futuro.

“C’è una perdita di potenza a causa della bassa valutazione, di cui Diess si è lamentato in passato, e questo è uno svantaggio significativo”, ha affermato Juergen Pieper, analista di Bankhaus Metzler. “Un’IPO di Porsche sarebbe il proiettile d’argento.” Le azioni privilegiate di Volkswagen sono aumentate del 3,75% a 22,83 nel mercato azionario di giovedì, toccando un massimo di tre anni. La linea RS del titolo Volkswagen è al massimo di 52 settimane, secondo l’ analisi del grafico di MarketSmith.

L’appeal di Porsche è evidente per gli investitori. L’analista di Bloomberg Intelligence Michael Dean ritiene che il produttore della 911 potrebbe sostenere una valutazione di 110 miliardi di euro  in un’offerta pubblica iniziale, circa 20 miliardi di euro in più di quanto gli investitori valutino Volkswagen attualmente.

Ma ottenere un accordo del genere non sarà semplice a causa degli ostacoli istituzionali che hanno ostacolato altri tentativi di Diess, 62 anni, di  scuotere  Volkswagen da quando è diventato CEO nel 2018. Le decisioni importanti devono essere approvate dalla società azionisti dominanti e spesso in disaccordo guidati dalla famiglia Porsche e Piech e dallo stato tedesco della Bassa Sassonia, che tende a schierarsi con potenti sindacati.

L’interesse di Volkswagen per una quotazione Porsche per aumentare la sua valutazione o aumentare la liquidità riecheggia l’IPO della Ferrari ideato dall’ex capo della Fiat Chrysler, il compianto Sergio Marchionne.

Ti potrebbe interessare: Dodge Challenger SRT Hellcat sfida una Porsche 911 Carrera in una drag race

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento