in

John Elkann: temporeggia sul nuovo AD, ma annuncia nuovi modelli per il 2021 e la prima elettrica entro il 2030

Il presidente della Ferrari, oggi anche amministratore delegato ad interim, ha ammesso che il costruttore si prenderà tutto il tempo necessario per trovare l’uomo giusto

John Elkann

Gli incontri di oggi in Ferrari, col consiglio di amministrazione che ha approvato i risultati del 2020 e la Conference Call con gli analisti, non hanno prodotto i risultati sperati in termini di aspettative legate ad un possibile annuncio del nuovo amministratore delegato. La notizia che poteva essere questa l’occasione giusta per cominciare a fornire nomi e indicazioni è apparsa ben presto disattesa.

Le indiscrezioni che darebbero come più vicino alla carica di numero uno di casa Ferrari il presidente e amministratore delegato di Gucci, Marco Bizzarri, non sono state comunque smentite o confermate né dal costruttore di Maranello e nemmeno dalla nota casa di moda fiorentina. In ogni caso sono emersi dettagli importanti, a cominciare dal fatto che il 2021 verrà l’introduzione di tre nuove vetture col Cavallino Rampante sul cofano.

Tre modelli nuovi e pazienza sul nuovo AD

La più interessante novità uscita fuori dalla giornata di incontri che ha avuto come protagonista proprio la Ferrari, è che entro la fine dell’anno saranno presentate tre nuove vetture. Ad annunciarlo è stato lo stesso John Elkann che oggi oltre che il ruolo di presidente riveste anche quello di amministratore delegato ad interim.

Proprio sulla questione relativa al successore di Louis Camilleri, dimessosi ormai lo scorso 10 dicembre, pare si stia temporeggiando e sembra che sia sorto in Ferrari un comitato specifico che analizzerà ogni possibilità che condurrà alla scelta della persona giusta per rivestire il ruolo di amministratore delegato. “Voglio ringraziare Louis che sta seguendo la nostra conferenza. La sua leadership e la sua guida dal 2018 hanno consentito a Ferrari di crescere, assicurando il futuro stabile che ha permesso di raggiungere questi risultati. La sua passione per questa azienda è stata illimitata, come dimostrano le sue azioni. Gli sono particolarmente grato per ciò che ci ha dato. Per quanto riguarda il nuovo CEO di Ferrari, il board ha deciso di nominare un apposito comitato che si occuperà di scegliere il giusto successore, ci prenderemo tutto il tempo necessario per scegliere il nostro nuovo amministratore delegato”, ha ammesso Ekann.

Dichiarazioni che paiono quindi escludere la possibilità che lo stesso John Elkann possa mantenere anche la carica di amministratore delegato dalle parti di Maranello. Potrebbe quindi arrivare entro fine anno l’attesissimo Purosangue, ovvero il primo SUV di casa Ferrari. Ma visto che dalle parti di Maranello girano da mesi sportive ibride, probabilmente vedremo prima varianti elettrificate di vetture già a listino. Per quanto riguarda la prima elettrica del Cavallino Rampante, Elkann ha ammesso: “in un decennio vedremo una Ferrari full electric: vogliamo vederla”, una vettura che segnerà una svolta grazie a risultati di tutto rispetto alla base “della nostra resilienza – ha proseguito Elkann – Quest’anno è stato caratterizzato dalla presentazione digitale delle Ferrari Portofino M, della SF90 Spider e della 488 GT Modificata. Oggi abbiamo la gamma di prodotti più bella, innovativa e più ampia della nostra storia”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento