in

Musk cerca un moderatore che lo difenda sui social

In Internet, gli odiatori si scatenano scaricando le proprie frustrazioni

Musk cerca un moderatore che lo difenda sui social. In Internet, gli odiatori si scatenano scaricando le proprie frustrazioni: ecco perché Elon (l’uomo più ricco al mondo) va a caccia di una sorta di guardia del corpo. Che lo protegga sui vari Facebook, Twitter e compagnia. L’imprenditore di origini sudafricane, che ha lanciato un successo planetario come Tesla, non ha tempo per rispondere agli haters.

Musk cerca un moderatore che lo difenda sui social: stipendio?

Per ora, la paga di chi dovrebbe difenderlo è sconosciuta. Il prescelto deve fare gioco di squadra, avere capacità di pensare fuori dagli schemi e avere la possibilità di adattarsi rapidamente ai cambiamenti. In smart working. Uno specialista per difenderlo da hater e troll sui social

La ricerca è rintracciabile nella sezione Careers del sito ufficiale Tesla, alla voce Energy Customer Support Specialist. Un lavoro articolato, apparentemente d’interfaccia tra l’azienda e gli utenti online.

Per risolvere o portare ai superiori le lamentele attraverso canali appropriati e affrontare le escalation di attacchi di critica sui social media diretti al Ceo. Rammentiamo che Elon Musk ha 42,6 milioni di follower su Twitter e condivide almeno un tweet al giorno, incentrato in genere sui lanci di SpaceX o sulla nuova tecnologia Tesla. Oltretutto, a volte sai chi c’è dall’altra parte: un soggetto, una Casa, un personaggio. Spesso invece dietro un nick si nasconde qualcuno che vuole gettare discredito su di te.

E due: Tesla cerca chi fa invenzioni geniali anti inquinamento

Non solo. Musk donerà 100 milioni di dollari a chi sarà in grado di realizzare la migliore tecnologia che catturi l’anidride carbonica presente nell’aria. Per tutelare l’ambiente. La migliore tecnologia che catturi le emissioni. Infatti, la famigerata CO2 è un climalterante: causa il surriscaldamento della Terra.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Lascia un commento