in

Guidare con mascherina e occhiali da vista: attenzione all’appannamento

Per scelta o per obbligo, comunque possono esserci pericoli

guidare vista

Guidare con mascherina e occhiali da vista: attenzione all’appannamento. Per scelta o per obbligo, comunque possono esserci pericoli. Ricordiamo anzitutto che la mascherina chirurgica è preziosissima: protegge gli altri dal contagio Covid. Un’arma di difesa formidabile contro il coronavirus. Ecco perché le normative sono molto precise in merito.

Guidare con mascherina: quando

In auto coi conviventi, nessun obbligo. Per scelta, la mascherina si può indossare. In auto con non conviventi, le cose cambiano. Bisogna rispettate le stesse misure di precauzione previste per il trasporto non di linea. Davanti, il solo guidatore. Dietro, due passeggeri al massimo per ciascuna ulteriore fila di sedili posteriori, con obbligo per tutti di indossare la mascherina.

Invece, se c’è il separatore fisico (plexiglas) fra la fila anteriore e posteriore della macchina, col solo guidatore davanti e un solo passeggero dietro, la mascherina si può non usare.

Lenti che si appannano col respiro: che fare

L’obbligo della mascherina va rispettato, senza se e senza ma. Esiste tuttavia un problema non da poco, specie con questo freddo polare: il respiro caldo, in piccola parte, viene deviato verso le lenti. L’aria si vaporizza e causa la formazione di condensa sulla superficie delle lenti. Che si appannano mentre si guida. Un fastidiosissimo effetto nebbia perché il respiro è caldo e le lenti fredde.

Se gli occhiali si puliscono alla guida, questo comportamento è pericoloso (e vietato, seppure non espressamente). Sarebbe opportuno fermarsi in sicurezza, pulire le lenti e ripartire. Ma quante volte va fatta questa operazione se le lenti si appannano di continuo? Oltretutto, la mascherina va toccata il meno possibile. Più la tocchi e più si sporca.

La mascherina dev’essere perfettamente aderente al ponte nasale. Se lo è, l’aria espirata tende a uscire più lontano dagli occhiali. Utile uno spray anti appannamento per combattere la condensa sulle lenti Se i naselli vengono stretti un po’ di più, l’aria calda non dovrebbe più fare grossi danni.

Morale: è un’impresa limitare il problema. Visto il perdurare della pandemia, sarebbe opportuno valutare la guida con lenti a contatto (che non tutti possono indossare, soprattutto per tempi prolungati). O comprare lenti anti appannamento, che secondo i Produttori dovrebbero funzionare.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento