in

Vauxhall: importante novità per il marchio di Stellantis

Vauxhall ha nominato l’ex amministratore delegato Nissan GB Paul Willcox come nuovo amministratore delegato

Vauxhall logo

Vauxhall ha nominato l’ex amministratore delegato Nissan GB Paul Willcox come nuovo amministratore delegato, mentre l’attuale capo Stephen Norman si trasferisce a capo delle vendite e del marketing per Opel e Vauxhall in tutto il mondo.

Dal 1 ° febbraio Norman assumerà il ruolo di vicepresidente senior, vendite, assistenza post-vendita e marketing per Opel / Vauxhall a livello globale, succedendo a Xavier Duchemin.

Willcox, che guida l’area dell’Eurasia per Groupe PSA da luglio 2019, sarà un volto familiare per i britannici poiché è stato amministratore delegato del Regno Unito per Nissan tra il 2008 e il 2013. È entrato a far parte di Volkswagen UK come direttore del marchio nel settembre 2013 ma ha lasciato lo stesso dicembre anno.

Norman è amministratore delegato del marchio britannico da febbraio 2018. È entrato a far parte di Groupe PSA nel maggio 2014 e ha ricoperto posizioni dirigenziali in numerose società automobilistiche globali come Renault, Fiat e Volkswagen con una forte attenzione alle vendite e al marketing.

Norman ha dichiarato: ‘Ho trascorso tre anni fantastici con Vauxhall, lavorando duramente con i migliori team di persone che ho incontrato nella mia carriera e nel mercato delle auto e dei furgoni più unico e incompreso al mondo.

“È con grande orgoglio che consegno a Paul Willcox per la prossima tappa del viaggio del marchio Vauxhall, marchio britannico dal 1903!”

Willcox si unirà a Vauxhall in un momento in cui il futuro della sua famosa fabbrica Astra-building Ellesmere Port è in dubbio.

In una conferenza stampa di ieri (19 febbraio), il nuovo capo di Stellantis (nuovo proprietario di Vauxhall e formato dalla fusione del Gruppo PSA e Fiat Chrysler Automobiles) Carlos Tavares ha detto che la decisione del governo britannico di vietare le auto a benzina e diesel dal 2030 ha causato problemi .

Tavares ha affermato che “da una prospettiva puramente logistica” potrebbe avere più senso concentrare gli investimenti nella produzione di auto elettriche nell’UE piuttosto che nel Regno Unito, perché nel primo vende più veicoli.

Ti potrebbe interessare: Vauxhall accusata di aver imbrogliato sulle emissioni

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento