in

Alfa Romeo: ecco come sarà composta la sua gamma in futuro

Proviamo ad ipotizzare quella che potrebbe essere la gamma di Alfa Romeo in futuro in attesa di notizie ufficiali

Alfa Romeo

In tanti si domandano come sarà composta la gamma di Alfa Romeo nei prossimi anni. Sappiamo che la casa automobilistica del Biscione avrà un ruolo importante in Stellantis. Lo hanno lasciato intendere più volte negli scorsi mesi i dirigenti di Fiat Chrysler e i futuri responsabili di Stellantis. 

Ecco come potrebbe essere la gamma di Alfa Romeo nei prossimi anni

Nel 2021 dovremmo finalmente conoscere quello che sarà il nuovo piano industriale di Alfa Romeo. Per il momento ci sono poche certezze ma vogliamo provare ad ipotizzare quella che potrebbe essere la gamma dello storico marchio milanese tra qualche anno.

Nel segmento B del mercato Alfa Romeo sarà presente con un solo modello che sarà l’entry level della futura gamma. Ci riferiamo naturalmente al futuro B-SUV che dovrebbe venire svelato entro la fine del 2022 per poi fare il suo debutto nel corso del 2023. Questo modello sappiamo già che nascerà su piattaforma CMP di PSA è avrà almeno una versione completamente elettrica. Il nome per il momento è sconosciuto anche se si ipotizzano i nomi di Brennero e Milano. Questo sarà un modello pensato per la città.

Nel segmento C del mercato dal prossimo anno Alfa Romeo proporrà il SUV Tonale. Questo veicolo nella versione di produzione sarà presentato nella prima metà del prossimo anno, la sua produzione inizierà verso la metà del 2021 e le prime consegne dovrebbero avvenire entro la fine del prossimo anno. Per il momento questo modello rimarrà solo nel segmento C del mercato. Non possiamo però escludere che più avanti forse nel 2024 possa arrivare una seconda vettura. Si tratterebbe della nuova generazione di Giulietta: una berlina compatta dal carattere premium che nascerebbe sulla piattaforma VMP di PSA.

Passiamo al segmento D. Anche nei prossimi anni Alfa Romeo sarà presente in questo segmento con la berlina Giulia e il SUV Stelvio. Probabile l’elettrificazione di questi due modelli e qualche modifica per renderli sempre attuali. Per il momento non è ancora chiaro quando arriverà una seconda generazione di questi due modelli ma presumiamo che passeranno ancora diversi anni.

Segmento E del Mercato. Al momento si tratta di semplici supposizioni ma non è da escludere che nel caso in cui Alfa Romeo voglia competere nel segmento premium del mercato possa lanciare due nuovi modelli anche in questo settore. Ci riferiamo ad un nuovo Maxi SUV e ad una ammiraglia che forse si chiamerà Alfetta. Questi due modelli sarebbero perfetti per fare breccia in mercati auto importanti come quello cinese e quello americano.

Capitolo auto sportive. Possibile l’arrivo di una super car del Biscione in collaborazione con Maserati su base MC20 in edizione limitata. L’auto arriverebbe sia in versione coupe che spider. Infine si vocifera anche di un altro modello. Qualcuno ipotizza una Spider a due posti altri una Giulia Coupe, ma si tratta di semplici voci che non trovano alcun fondamento. Al di fuori di questi modelli, quasi tutti tra l’altro da confermare, non sembra esserci altro nel futuro di Alfa Romeo.

Il 60% dei modelli di Fiat sarà elettrificato entro il 2021

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento