in

PSA: calano le immatricolazioni in Europa

Il gruppo PSA ha visto diminuire le proprie immatricolazioni del 6,6% ad ottobre in Europa

PSA Vauxhall

Il mercato automobilistico europeo è in difficoltà. A causa dell’aumento delle misure restrittive per la salute nel vecchio continente di fronte alla recrudescenza della pandemia Covid-19, è tornato in rosso nell’ottobre 2020, secondo i dati pubblicati dall’Associazione dei costruttori europei di automobili (ACEA). Le nuove immatricolazioni sono quindi diminuite del 7,8% a 953.615 unità, mentre a settembre le nuove immatricolazioni sono aumentate del 3,1%. Soffrono tutti i grandi gruppi tra cui PSA, Fiat Chrysler e Renault.

Il gruppo PSA ha visto diminuire le proprie immatricolazioni del 6,6% ad ottobre in Europa

Negativa la performance dei principali mercati: Spagna (-21%) e Francia (-9,5%), ma Germania (-3,6%) e Italia (-0, 2%) molto meno. Rispetto a ottobre 2019, il gruppo Renault ha visto le proprie immatricolazioni aumentare leggermente dello 0,2% mentre il gruppo PSA ha visto diminuire le proprie immatricolazioni del 6,6%. Nei primi dieci mesi dell’anno le nuove immatricolazioni si sono contratte del 26,8% a 8,1 milioni di unità.

Peggiora la situazione di PSA se prendiamo in considerazione il periodo di tempo che va da gennaio a ottobre del 2020. Infatti il gruppo francese ha visto diminuire del -34,2% le sue immatricolazioni rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Si spera naturalmente che già da novembre PSA possa migliorare la sua situazione in attesa di completare la fusione con Fiat Chrysler che nel 2021 darà luogo a Stellantis.

Ti potrebbe interessare: PSA ottiene il via libera dai suoi obbligazionisti per la fusione con Fiat Chrysler

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento