in

Jeep rimarrà in Cina e cercherà di puntare sulla qualità

Jeep non dirà addio alla Cina ma proverà a migliorare la qualità dei suoi veicoli venduti in quel mercato

Jeep
Jeep

Le sfide sulla qualità del prodotto hanno frenato le prestazioni di Jeep in Cina, ma il marchio non lascerà il mercato. Il massimo dirigente di Jeep in Cina ha affermato che il marchio ha risolto i problemi con la sua struttura di partnership locale e la qualità dei prodotti ed è sulla buona strada per rilanciare le vendite locali.

Jeep non dirà addio alla Cina ma proverà a migliorare la qualità dei suoi veicoli venduti in quel mercato

Il quotidiano di Shanghai China Business News ha riferito questo mese che Fiat Chrysler Automobiles probabilmente uscirà dal mercato cinese ritirando gli investimenti nella sua joint venture con la casa automobilistica cinese GAC Motor Co., citando fonti anonime e limitate vendite locali del marchio Jeep.

“Questa è una speculazione imprecisa”, ha detto Massimiliano Trantini, COO di FCA per l’Asia del Pacifico, la scorsa settimana presso la sede di FCA in Asia del Pacifico a Shanghai. L’anno scorso, il volume del marchio è sceso a meno di 74.000, da un massimo di oltre 200.000 vendite nel 2017.

Trantini ha attribuito il calo delle vendite a problemi di qualità del prodotto. “Nel 2018 abbiamo dovuto affrontare diversi problemi di qualità, che hanno influito sulla nostra reputazione”, ha affermato. Questi problemi includevano un’eccessiva combustione dell’olio motore e rumori anomali della trasmissione, ha aggiunto. Dunque nei prossimi anni Jeep proverà a migliorare la sua situazione in Cina.

Ti potrebbe interessare: Jeep Wrangler Rubicon Recon debutta in Australia anche in versione a due porte

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento