in

Tesla Model S vs Dodge Challenger Hellcat Redeye: sfida in pista

Un video mostra la sfida in pista tra la versione più potente di Tesla Model S e la Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye

Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye HPE1000

Se qualcuno avesse chiesto diverse settimane fa se esistesse un modello con la sua configurazione standard in grado di battere la Tesla Model S in accelerazione, la risposta sarebbe stata chiara, non c’è. Tuttavia, negli ultimi tempi non solo abbiamo assistito alla presentazione di una nuova berlina elettrica in grado di battere le versioni esistenti della Model S, la nuova Lucid Air, ma abbiamo anche potuto vedere come due tradizionali veicoli a combustione sono riusciti a battere le configurazioni più potenti e veloci della berlina di Tesla.

Qualche settimana fa vi abbiamo mostrato un video DragTimes in cui abbiamo potuto vedere come una Ferrari F8 Tributo di serie completa è riuscita a battere ripetutamente una Tesla Model S con la modalità Cheetah attivata, la configurazione più veloce e potente della berlina elettrica. Oggi troviamo un video molto simile, anche se il confronto è molto più equo, tra una Tesla Model S Raven in modalità Ludicrous e una Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye.

Secondo la descrizione del video, caricata dal Tesla Plaid Channel, entrambe le unità sono standard, o quasi, visto che la Dodge è dotata di un filtro aria conico aftermarket. Altre peculiarità sono che la Dodge monta l’opzione che elimina i sedili posteriori e le gomme radiali Mickey Thompson, mentre la Model S ha il propulsore più potente del modello e anche la modalità Chetaah.

Come possiamo vedere nel video qui sotto, nonostante le enormi differenze tra i due modelli, la muscle car non solo riesce a tenere testa alla berlina di Tesla nella prima gara, ma riesce anche a batterla nella seconda. Mentre il coupé americano ovviamente racchiude un’enorme quantità di potenza nella campata anteriore, questo generalmente non è sufficiente per fornire le massicce prestazioni che i più potenti elettrici mostrano in un duello di accelerazione. Data la sua natura, è molto difficile per un veicolo a combustione essere in grado di accelerare più velocemente di un modello elettrico di potenza simile, poiché la risposta dei motori elettrici è molto più rapida. Quindi almeno per i primi metri il modello a batteria sarà sempre davanti. Ma poi le cose cambiano.

Ti potrebbe interessare: Ferrari F8 Tributo gareggia contro una Tesla Model S nel quarto di miglio | Video

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento