in ,

Alfa Romeo: ad ottobre nuovo crollo delle vendite in tutti i principali mercati europei

Ancora negativi i dati di vendita di Alfa Romeo in Europa

alfa romeo vendite europa

Il -16% fatto registrare da Alfa Romeo in Italia ad ottobre è solo uno dei vari risultati negativi registrati dal marchio italiano nel corso del decimo mese del 2020 in Europa. Il momento difficile di Alfa Romeo continua ed il rilancio del brand sembra essere ancora molto lontano. Come confermano i dati ufficiali in arrivo dai principali mercati del continente, Alfa Romeo è in calo praticamente ovunque in Europa continuano a far registrare volumi ridottissimi e decisamente inferiori rispetto ai dati dello scorso anno.

Di seguito andiamo ad analizzare come stanno andando le vendite di Alfa Romeo in Europa. Ricordiamo che i dati completi sulle vendite di ottobre arriveranno soltanto nella seconda metà del mese di novembre. Nel frattempo, vediamo i dati dei mercati principali come la Germania, la Francia, la Spagna, il Regno Unito e la Svizzera.

Germania

Dopo i dati positivi registrati negli ultimi mesi, Alfa Romeo chiude in negativo il mese di ottobre in Germania anche se i volumi di vendita resto abbastanza elevati (per gli standard del marchio italiano sul mercato tedesco). Ad ottobre, infatti, Alfa Romeo ha venduto un totale di 359 unità in Germania facendo registrare un calo del -23.3% rispetto all’ottobre dello scorso anno. Da segnalare che l’intero mercato tedesco ha fatto registrare un calo del -3.6%.

Nel parziale annuo, invece, Alfa Romeo deve accontentarsi di un totale di 2503 unità vendute in Germania. Nel confronto con i dati registrati nel periodo compreso tra gennaio e ottobre dello scorso anno, la casa italiana registra un calo del -27.4%. La quota di mercato resta pari allo 0.1%. Nello stesso periodo di tempo, il mercato tedesco fa segnare un calo del -23.4%.

Segnaliamo che lo Stelvio ha venduto circa 1.241 unità nel 2020 in Germania. Il SUV copre circa il 50% delle vendite del marchio italiano sul mercato tedesco.

Francia

Dati negativi per Alfa Romeo anche in Francia, mercato che deve fare i conti con la delicata situazione legata alla pandemia che ha rallentato le vendite generali. Ad ottobre, infatti, la casa italiana ha distribuito un totale di 283 unità sul mercato francese facendo registrare un calo del -14.8% nel confronto con i dati dello scorso anno. Per Alfa si registra una quota di mercato dello 0.17%. Da segnalare che, ad ottobre, il mercato francese è in calo del -9.5%.

Nel parziale annuo, invece, la casa italiana si ferma a 1.660 unità vendute tra gennaio ed ottobre. Rispetto ai dati dello scorso anno, si tratta di un risultato fortemente negativo. Lo scorso anno, infatti, dopo 10 mesi la casa italiana sfiorava quota 3 mila unità vendute. Il calo percentuale registrato sul mercato francese è quindi pari al -44%. Complessivamente, il settore delle quattro ruote in Francia fa segnare un calo del -26.9% rispetto allo scorso anno.

alfa romeo vendite europa

Spagna

Risultati molto negativi per Alfa Romeo arrivano anche dalla Spagna. Il mercato iberico, complessivamente in calo del -21% rispetto all’ottobre dello scorso anno, fa segnare nuovamente un calo per il brand italiano. Ad ottobre, infatti, Alfa Romeo deve accontentarsi di un totale di 227 unità vendute con un calo del -34% rispetto all’ottobre dello scorso anno quando il totale di immatricolazioni sfiorò quota 350 unità.

Nel parziale annuo, Alfa Romeo si ferma a 1.929 unità vendute con un calo di oltre 1.300 unità rispetto allo scorso anno. Il calo percentuale fatto registrare dal brand italiano è del -42%. Si tratta di un dato peggiore rispetto a quello fatto registrare dall’intero mercato iberico, in calo del -36.8% dopo i primi 10 mesi dell’anno. Da notare, infine, che lo Stelvio ha venduto quasi 1700 unità in Spagna nel corso del 2020. Il SUV vale, da solo, circa il 75% delle vendite del marchio italiano sul mercato iberico.

Regno Unito

Continua il calo drammatico di Alfa Romeo nel Regno Unito. La casa italiana, infatti, registra un calo del -32.3% ad ottobre fermandosi ad appena 142 unità vendute in quello che è il secondo mercato europeo per volumi di vendita. Da notare che per il Regno Unito il mese di ottobre è stato un mese solo leggermente negativo con un calo pari al -1.6%.

Nel parziale annuo, invece, Alfa Romeo deve accontentarsi di 1.675 unità vendute sul mercato britannico tra gennaio ed ottobre con un calo del -44.4% rispetto allo scorso anno. Anche in questo caso, i dati di Alfa sono nettamente peggiori rispetto a quelli dell’intero mercato, in calo del -31% nel confronto con lo scorso anno.

Svizzera

Anche in Svizzera i dati continuano ad essere negativi. Ad ottobre, infatti, le vendite sono state solo 178 unità con un calo del -35.5% rispetto ai risultati ottenuti nello stesso periodo dello scorso anno. Il mercato elvetico, ad ottobre, ha fatto segnare un calo del -19.6% rispetto all’ottobre del 2019.

Nel parziale annuo, invece, Alfa Romeo si ferma a 1.459 unità vendute. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, la casa italiana fa segnare un calo del -39.7% con una quota di mercato dello 0.8%. Nel corso dei primi 10 mesi dell’anno, il mercato auto in Svizzera fa segnare un calo del -26.9%.

Da notare che con oltre 800 unità vendute sul mercato svizzero nel corso del 2020, l’Alfa Romeo Stelvio vale da solo più del 55% delle vendite del marchio italiano nel mercato locale.

Cosa aspettarsi dai prossimi mesi

Per i prossimi mesi, le vendite di Alfa Romeo in Europa potrebbero registrare un ulteriore peggioramento. I fattori in gioco sono diversi. La seconda ondata della pandemia, infatti, potrebbe avere un impatto molto negativo sulle vendite di auto in Europa nel corso della parte finale del 2020 compromettendo le speranze di rilancio nel breve del marchio.

Nel frattempo, ricordiamo, è in programma la fine della produzione della Giulietta che non riceverà una nuova generazione, creando un buco nella gamma del marchio. Alfa abbandonerà il segmento C del mercato per farci ritorno solo tra un anno, con il lancio dell’Alfa Romeo Tonale, modello dal cui successo potrebbe dipendere buona parte del futuro del marchio.

Per quanto riguarda i progetti futuri, in cantiere ci sono i restyling di metà carriera di Giulia e Stelvio, attesi nel 2021, e l’inedito e misterioso Alfa Romeo B-SUV, in arrivo non prima del 2022. Maggiori dettagli sul futuro di Alfa Romeo arriveranno soltanto nei prossimi mesi. Continuate a seguirci per saperne di più.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI