in

PSA: la produzione di furgoni Toyota potrebbe aumentare per finalizzare la fusione con FCA

La fusione tra i due grandi gruppi potrebbe danneggiare la concorrenza nel mercato dei piccoli furgoni

Toyota ProAce
Toyota ProAce

PSA è disposta ad aumentare la capacità produttiva di furgoni Toyota nel tentativo di affrontare le preoccupazioni dell’Unione Europea in vista della sua fusione con Fiat Chrysler Automobiles (FCA).

Il gruppo francese attualmente costruisce i furgoni Toyota ProAce, Peugeot Expert e Citroën Jumpy presso lo stabilimento di Sevelnord presente al Nord della Francia e si è impegnata ad aumentare la produzione. Una fonte vicina al problema ha anche affermato che l’azienda venderà questi furgoni a un prezzo molto vicino al costo di produzione.

Citroën Jumpy
Citroën Jumpy

PSA: il gruppo francese vorrebbe aumentare la produzione di furgoni Toyota

Auto News riporta che PSA ha presentato venerdì scorso la sua offerta alla Commissione Europea. Ciò arriva tre mesi dopo che l’UE ha aperto un’indagine circa la fusione tra PSA e FCA a causa di alcune preoccupazioni che potrebbero danneggiare la concorrenza nel mercato dei piccoli furgoni in 14 paesi d’Europa e nel Regno Unito.

A partire da ora, la transazione ha ottenuto l’autorizzazione alla fusione in quattordici giurisdizioni. Come affermato in precedenza, la chiusura della transazione dovrebbe avvenire nel primo trimestre del 2021”, hanno affermato i due gruppi in una dichiarazione congiunta.

La Commissione EU ha interrotto le indagini sull’accordo a luglio in attesa che le due società fornissero i dettagli richiesti. Al momento non è stata ancora fissata alcuna scadenza per l’approvazione o meno della fusione.

All’interno di una nota, la Commissione Europea ha riportato: “La scadenza è ancora sospesa. Questa procedura nelle indagini sulle concentrazioni viene attivata se le parti non forniscono, in modo tempestivo, un’importante informazione che la Commissione ha loro richiesto”.

Questa notizia arriva dopo che il gruppo francese ha rivelato di aver iniziato a riacquistare azioni dal partner cinese Dongfeng, esattamente 10 milioni per 163,85 milioni di euro.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento