in ,

Straboom Tesla con profitti oltre ogni stima

Fenomenale l’azienda di Elon Musk, pur in presenza di una disgrazia come la pandemia di coronavirus

tesla-musk

Ecco la notizia automotive del momento: straboom Tesla con profitti oltre ogni stima. I cosiddetti esperti sia del settore auto internazionale sia delle economie internazionali, sono stati clamorosamente smentiti: dicevano che Tesla sarebbe morta dopo poche settimane. La società di supercar elettriche vola con un profitto in positivo per il quarto trimestre consecutivo e oltre ogni stima: siamo a 104 milioni di dollari. Intanto Musk incassa 2 miliardi. Illustri economisti dicevano che Tesla sarebbe fallita in poche settimane: la verità è che di economia nessuno ci capisce niente.

Straboom Tesla con profitti oltre ogni stima

C’è stata perfino la sospensione delle attività dell’impianto di Fremont dal 23 marzo all’11 maggio: niente, Tesla è impermeabile a tutto. Ma qual è l’utile per azione? Sui 2,18 dollari, contro gli 1,12 dollari persi un anno fa. Vivi complimenti agli analisti: si attendevano un trimestre in perdita per 2 centesimi di dollaro ad azione. Anche con queste cose si spiega perché i cosiddetti esperti non hanno previsto la crisi economica mondiale del 2007. Tornando alla Casa californiana, i ricavi sono di 6,04 miliardi di dollari, contro i 5,15 miliardi delle attese del mercato.

I crediti verdi di Tesla: che potenza

Straordinaria la dimostrazione di forza coi crediti verdi. Li vende ad altre Case: nel trimestre 428 milioni di dollari, contro i 111 milioni di un anno fa. Nei primi sei mesi dell’anno la Tesla ha già incassato 782 milioni: si chiuderà il 2020 con il doppio dei proventi rispetto al 2019?

Morale: Tesla, per la prima volta nei suoi 17 anni di vita, ha centrato ben quattro trimestri di fila in utile.

In quanto al funambolico, vulcanico ed estroso Elon Musk, si appresta a ricevere dalla Tesla un secondo pacchetto di stock-option: quanti quattrini? Opzioni con sottostanti azioni valutate 2,1 miliardi di dollari sulla base delle attuali quotazioni dell’azienda californiana. Ce n’è abbastanza per andare su Marte…