in

Dodge Challenger ACR non si farà per il troppo peso

Kuniskis ha sottolineato che le auto Dodge non saranno modelli da pista

Dodge Challenger ACR 2021 render

Recentemente sono emerse in rete alcune indiscrezioni circa l’arrivo sul mercato della Dodge Challenger ACR, una versione incentrata sulla pista della coupé muscolosa. All’inizio di giugno, però, un portavoce anonimo della casa automobilistica americana aveva dichiarato che questa variante non sarebbe arrivata sul mercato.

Ora, un nuovo rapporto di Muscle Cars & Trucks ha la risposta definitiva: Dodge non la sta realizzando. Il noto sito Internet ha avuto la possibilità di intervistare Tim Kuniskis, Head of Passenger Car Brands di FCA. Egli ha confermato che una Challenger ACR non arriverà in commercio.

Dodge Challenger ACR 2021 render
Dodge Challenger ACR, uno dei recenti render realizzati da Motor1.com

Dodge Challenger ACR: Tim Kuniskis conferma che la vettura da corsa non si farà

Le nostre auto non saranno modelli da pista“, ha affermato Kuniskis. Anche se il marchio di FCA ha fatto un ottimo lavoro per rendere la Challenger un’icona da corsa, il suo peso non la renderebbe un modello da pista ad alte prestazioni. Il dirigente del gruppo ha riconosciuto che la vettura non poteva battere la Ford Mustang GT500 aggiungendo semplicemente un alettone di grosse dimensioni sul retro.

Nonostante ciò, non sembra essere un problema per il marchio automobilistico statunitense. Dodge non ha bisogno di costruire una Dodge Challenger ACR in quanto i clienti sono già soddisfatti di ciò che offre oggi.

La denominazione ACR, che sta per American Club Racer, è molto conosciuta tra i fan di Mopar. Questo marchio è stato indossato da alcune auto incentrate sulla pista come ad esempio la Viper e persino la Neon a trazione anteriore ma purtroppo non troverà spazio sulla Dodge Challenger.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento