in

Mercato auto: -7,4% di immatricolazioni in meno a febbraio 2020 in UE

Bene Lancia e Fiat ma male Jeep e Alfa Romeo per Fiat Chrysler Automobiles

Germania vendite novembre 2019

Le vendite di nuove auto in Europa hanno registrato un segno negativo per il secondo mese consecutivo in questo 2020. In particolare, febbraio si è chiuso con un -7,4% dopo il 7,5% registrato a gennaio.

I dati sono stati rivelati nelle scorse ore dall’ACEA (European Automobile Manufacturers’ Association), l’associazione dei costruttori europei. Essa ha affermato che il calo di 257.052 vetture “è il risultato di una combinazione di fattori, tra cui le novità della tassazione dei veicoli introdotti in diversi stati dell’Unione Europea, l’indebolimento della situazione economica mondiale e l’incertezza dei consumatori“.

Jeep Wrangler Rubicon Recon Bright White
Jeep ha registrato un -33% a febbraio 2020 in UE

Mercato auto: il 2020 è iniziato in modo negativo per le vendite in Europa

Come riportato in un articolo dedicato, le immatricolazioni ottenute da Fiat Chrysler Automobiles (FCA) sono state di 72.197 a febbraio. Ciò significa un calo del 7% rispetto allo stesso mese del 2019. Per fortuna, la quota di mercato si è mantenuta al 7,5%.

Prendendo in considerazione i quattro mercati principali presenti in Europa, quello della Germania ha registrato il calo più significativo nel mese scorso con un -10,8%. Al secondo posto troviamo l’Italia con -8,8%, al terzo la Spagna con -6% e al quarto la Francia con -2,7%.

Alfa Romeo ha registrato un -23,1% a febbraio 2020 in UE

Considerando i primi due mesi del 2020, le vendite in UE hanno segnato una diminuzione del 7,4%. In particolare, la Germania ha registrato una flessione del 9%, la Francia del 7,8%, l’Italia del 7,3% e la Spagna del 6,8%.

Nel periodo gennaio-febbraio, FCA ha ottenuto immatricolazioni pari a 136.428 (-6,8%) mentre la quota di mercato si è stabilizzata al 7,1%. Lancia e Fiat sono stati gli unici brand del gruppo automobilistico italo-americano a registrare un dato positivo con +1,8% e +1,5%, rispettivamente. Jeep e Alfa Romeo, invece, hanno segnato una percentuale parecchio negativa, -33% e -23,1% rispettivamente.

Il Gruppo Volkswagen è stato il primo in Europa a febbraio per nuove auto vendute in quanto è riuscito ad immatricolare 240.115. Nonostante ciò, il gruppo tedesco ha registrato un calo del 5,3%, anche se la quota di mercato è cresciuta dal 24,5% al 25,1%.

In seconda posizione troviamo il Gruppo PSA che è riuscito ad immatricolare 168.737 nuove vetture, registrando una flessione dell’8,9% e una quota di mercato diminuita (dal 17,9% al 17,6%). In terza posizione c’è Renault che è riuscito ad immatricolare 100.261 nuove auto (-14,3%). Anche la quota di mercato ha registrato una diminuzione dall’11,3% al 10,5%.

Al quarto posto troviamo Fiat Chrysler Automobiles. Infine, Hyundai si è piazzato in quinta posizione con 67.675 esemplari venduti (+1,1%) e una quota di mercato che è passata dal 6,5% al 7,1%.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento