in

Fiat Panda: le possibili novità del restyling in arrivo entro fine 2020

Nuovo importante aggiornamento in arrivo per la Panda

Il prossimo 25 febbraio si svolgerà a Pomigliano d’Arco, sede di produzione del modello, un evento celebrativo per i 40 anni della Fiat Panda, la vettura che nel 2019 ha registrato risultati di vendita eccellenti conquistando anche il titolo di segmento A più venduta in Europa, superando la Fiat 500. Nel corso dell’evento potrebbe essere rivelato il futuro di Panda, un modello che nel corso dei prossimi anni dovrebbe registrare l’arrivo di diverse novità.

Già entro la fine dell’anno in corso, ad esempio, la Fiat Panda registrerà il debutto di un importante restyling che arriverà sul mercato europeo come Model Year 2021. La nuova versione della Panda sarà anche l’ultimo aggiornamento per il modello che, probabilmente nel corso del 2022, sarà sostituito da un nuovo modello di segmento B ispirato alla Centoventi, almeno stando alle poche informazioni rivelate dalla dirigenza di FCA sino ad oggi.

Fiat Panda: le novità in arrivo con il restyling

La nuova Panda restyling porterà, in ogni caso, diverse novità a partire da un importante aggiornamento per l’abitacolo interno, con nuove finiture e nuove soluzioni di personalizzazione oltre ad una revisione della plancia in cui troverà posto un oramai essenziale display per la gestione del sistema di infotainment Uconnect. Al momento, le informazioni su questo componente sono limitate ma è chiaro che una nuova Panda non potrà non offrire un livello tecnologico e di connettività sufficiente per contrastare la concorrenza diretta.

Tra le modifiche in arrivo per la Panda restyling dovrebbero esserci anche degli aggiornamenti per la carrozzeria, con un facelift leggero in grado di rendere più moderna la vettura e con nuove soluzioni per la personalizzazione. L’aggiornamento, per quanto non troppo invasivo, rappresenterà un elemento importante del restyling della Panda che da molti anni continua a proporre le stesse soluzioni estetiche.

Novità arriveranno anche per la gamma che dovrebbe registrare l’introduzione dell’allestimento Sport, con alcuni elementi, sia estetici che tecnici, mirati ad esaltare la dinamicità della Panda. Quest’allestimento non sarà però caratterizzato dalla presenza di nuove motorizzazioni in grado di garantire CV extra alla vettura.

Naturalmente ci sarà anche la confermatissima Panda Hybrid, la novità di inizio 2020 della gamma del marchio italiano, con il suo motore 1.0 FireFly da 70 CV con sistema mild hybrid. Tra le novità in listino dovrebbe esserci anche la nuova Panda City Cross Natural Power con l’ottimo motore benzina/metano 0.9 TwinAir Turbo da 70 CV.

Nuova Panda in arrivo nel 2022 come segmento B?

Le recenti dichiarazioni di Olivier Francois, numero uno del marchio Fiat, hanno aperto nuovi scenari per il futuro della Fiat Panda. Il manager del gruppo FCA ha confermato l’intenzione di lanciare due modelli di segmento B entro il 2022 lasciando il segmento A alla sola Fiat 500, in arrivo nella versione versione BEV a zero emissioni e, tra qualche mese, anche con la nuova Serie 8.

Secondo Francois, la Panda diventerà una famiglia di modelli ispirati alla Centoventi Concept, il prototipo presentato da FCA lo scorso anno. L’erede diretta della Panda potrebbe essere una segmento B “con design minimalista e ricercato” e che non sarà un modello low cost. Fiat ha intenzione di abbandonare definitivamente il segmento delle auto ultra-economiche per via dei margini di guadagno ridottissimi.

Maggiori dettagli in merito al futuro della Panda potrebbero essere rivelati nel corso dell’evento in programma la prossima settimana.