in ,

Fiat domina il segmento A in Europa nel 2019, la Panda è il modello più venduto

Fiat ha una quota di mercato del 29.6% del segmento A europeo

Il 2019 è stato un anno difficile per Fiat. Come confermano i dati di vendita ufficiali, infatti, il marchio italiano ha registrato un netto calo delle consegne in tutta Europa in attesa dell’avvio del “Piano Italia” che porterà diverse novità per la gamma del brand con l’obiettivo di rilanciare, in poco tempo, le vendite anche in vista della fusione con PSA che permetterà a Fiat di sfruttare le nuove piattaforme del gruppo francese per realizzare modelli di nuova generazione.

I dati completi relativi al 2019 confermando il ruolo di protagonista assoluta di Fiat nel segmento A del mercato europeo. Il brand italiano, infatti, lo scorso anno ha raggiunto una quota di mercato del 29,6% (considerando solo le segmento A) con una leggera crescita (+1%) rispetto ai dati dello scorso anno. Da notare, invece, che l’intero segmento A ha registrato un calo del 2% delle vendite.

Fiat Panda è la più venduta, in calo la 500

Nel corso del 2019 si è registrato il sorpasso della Panda sulla 500. La city car prodotta nello stabilimento di Pomigliano d’Arco ha, infatti, totalizzato ben 184 mila unità vendute in Europa registrando una crescita percentuale del +9% rispetto ai dati raccolti nel corso del 2018, anno in cui la Panda ha raggiunto il peggior risultato dal 2014.

Come facilmente prevedibile, la Panda dipende a doppio filo dal mercato italiano. Nel corso del 2019, infatti, ben il 75% delle unità vendute di Panda sono state acquistate da clienti italiani. In Italia, nel corso del 2019, la Panda ha fatto registrare una crescita delle vendite del +11.2%, un risultato che ha trascinato le vendite della segmento A anche in Europa.

Alle spalle della Panda troviamo la Fiat 500 che si è fermata a 175 mila unità vendute in Europa, registrato un calo delle consegne del -7% rispetto ai dati raccolti nel corso del 2018. Per la 500, il dato del 2019 rappresenta il peggior risultato annuale dal 2013, un chiaro segnale della necessità di rinnovare il progetto.

Da notare che solo il 20% delle vendite annuali della Fiat 500 in Europa è legato al mercato italiano. La city car, che viene prodotta in Polonia, rappresenta il punto di riferimento del marchio Fiat in Europa a differenza della Panda che continua ad essere un’auto fortemente “italiana”.

Le novità in arrivo per Panda e 500 rafforzeranno il dominio di Fiat nel segmento A

FCA ha confermato che, per il prossimo futuro, punta a convincere i suoi clienti di effettuare il passaggio dai modelli di segmento A ai più redditizi modelli di segmento B, un segmento abbandonato per ora da Fiat con l’uscita di produzione della Punto e l’oramai imminente uscita di scena della 500L. In vista dell’arrivo dei nuovi modelli di segmento B, Fiat punta a rafforzare la sua offerta nel segmento A nel corso dei prossimi due anni.

Il 2020 è iniziato con il debutto delle nuove 500 e Panda Hybrid, le due attese varianti mild hybrid delle city car del marchio italiano che possono contare sul motore 1.0 FireFly da 70 CV abbinato ad un sistema mild hybrid in grado di dare un taglio del 20% alle emissioni di CO2, permettendo a Panda e 500 di rispettare le sempre più stringenti normative in materia.

Le nuove Panda e 500 Hybrid sono appena arrivate sul mercato italiano e stanno arrivando anche sul mercato europeo con l’obiettivo di garantire un’ulteriore spinta delle vendite per i due modelli del brand italiano già nel corso dei prossimi mesi. Potendo contare sull’omologazione come vetture ibride, le due city car potranno sfruttare diversi vantaggi e agevolazioni che potrebbero contribuire alla crescita delle vendite.

Nel frattempo, il mese prossimo è previsto il debutto della Fiat 500 Elettrica, la nuova city car a zero emissioni che sarà prodotta nello stabilimento di Mirafiori partendo da una nuova piattaforma, specifica per modelli elettrificati. La nuova 500 Elettrica sarà svelata al Salone di Ginevra 2020 di inizio marzo ed arriverà sul mercato europeo nel corso della seconda metà dell’anno in corso. Con il progetto, Fiat punta a conquistare una fetta importante del settore delle auto elettriche.

Per il futuro, inoltre, Fiat è già al lavoro sul restyling della Panda, con un aggiornamento importante degli interni dell’abitacolo ed un facelift per la carrozzeria estera. Quest’aggiornamento andrà ad allungare la carriera della Panda rendendo la city  car ancora più competitiva con l’obiettivo di avvicinare il target delle 200 mila unità vendute all’anno in Europa.

Tra le novità future ci sarà anche la Fiat 500 Serie 8. Si tratta della “nuova generazione” della 500, attualmente in fase di test. Il progetto dovrebbe continuare ad utilizzare la stessa piattaforma della 500 attuale con le dovute modifiche per ottimizzare al massimo le prestazioni. Maggiori dettagli sul futuro della 500 potrebbero arrivare con la presentazione della versione Elettrica a Ginevra.

Le nuove versioni di Panda e 500 dovrebbero debuttare tra la fine dell’anno in corso e l’inizio del prossimo anno, andando a rinnovare ulteriormente la gamma di segmento A del marchio Fiat che continua a rappresentare una parte importante dell’offerta del brand in Europa.